L’Ocse vede l’Italia in recessione per tutto il 2019: Pil a -0,2%

L’Ocse rivede al ribasso le sue previsioni di crescita per l’Italia, prefigurando per il 2019 un calo del Pil dello 0,2% e un progresso dello 0,5% nel 2020. E’ quanto si legge nel documento ‘Interim Economic Outlook’. L’Italia, insieme a Turchia e Argentina è l’unico Paese con il segno negativo. Il taglio è molto pesante perché le previsioni precedenti (risalenti allo scorso novembre) parlavano di una crescita dello 0,9% già più bassa delle previsioni del nostro governo attestate, prima, sull’1,5% e, poi, all’1%. Il dato prefigura un anno intero in recessione per l’Italia. L’Ocse ha rivisto al ribasso l’outlook sulla crescita mondiale. L’ente parigino prevede ora un’espansione del 3,3% per quest’anno, meno 0,2 punti rispetto alle stime precedenti. La crescita per il 2020 è attesa al 3,4% (downgrade di 0,1 punti). Anche sulla Germania c’è stato una taglio abbastanza pesante: in questo caso la sforbiciata è stata di -0,9 punti a 0,7% per il 2019 e di 0,3 punti per il 2020 al 1,1%.  Per quanto riguarda la zona euro l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha dato una sforbiciata alla previsioni sul Pil: dopo il 1,8% del 2018, il ritmo di crescita è atteso all’1% nel 2019 e all’1,2% nel 2020. “La produzione industriale è stata particolarmente debole”, si legge nel report dell’Ocse. Lo scorso anno al rallentamento hanno contribuito “una domanda estera più debole e altri fattori temporanei”, ma la debolezza del commercio interno, l’elevata l’incertezza politica e un calo della fiducia economica indicano che un rallentamento della domanda sottostante potrebbe persistere”. “Le drammatiche previsioni dell’Ocse sono un macigno su questo governo. Stanno portando il Paese in una #recessione drammatica che pagheranno tutti gli italiani. Ora smettano di perdere tempo con pistole e selfie e inizino a governare e a dare lavoro e sviluppo all’Italia”. Lo scrive su Twitter il segretario Pd Nicola Zingaretti. 

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Torino, antagonisti assaltano volante. Meloni: “Pericoloso togliere sostegno a polizia”

(Adnkronos) - L'ordine pubblico, i cortei, le manifestazioni, il ruolo fondamentale delle forze dell'ordine. Dopo i fatti di Pisa e l'ultimo episodio di Torino, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle domande sul tema in un'intervista al Tg2 Post. "Penso che sia molto pericoloso togliere il sostegno delle istituzioni a chi ogni giorno rischia

Regionali, Pd incalza M5S per intesa su Basilicata. Conte: “Priorità è Abruzzo”

(Adnkronos) - Alla fine a intervenire è Roberto Speranza. L'ex-ministro che ha diviso con Giuseppe Conte, gomito a gomito, la gestione dell'emergenza Covid. L'esponente Dem forse tra i più vicini al leader M5S. Oggi Speranza, che è lucano, si è rivolto direttamente a Conte per superare lo stallo nella sua Regione e chiudere l'accordo sulla

Maltempo, ancora allerta rossa sul Veneto e arancione sull’Emilia Romagna

(Adnkronos) - E' ancora allerta maltempo sull'Italia oggi, giovedì 29 febbraio. Per la giornata di domani, giovedì 29 febbraio 2024. Il nuovo bollettino diffuso dalla Protezione civile vede un'elevata criticità per rischio idraulico con allerta rossa per il Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e moderata criticità per rischio idraulico con allerta arancione