Nuova Zelanda, riunito Comitato antiterrorismo. Viminale: “Azioni per evitare rischio emulazione”

Si è riunito in via straordinaria il Comitato di analisi strategica antiterrorismo, dopo l’attacco in due moschee in Nuova Zelanda. Secondo quanto riferito dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, “non sono emersi legami tra l’attentatore e l’Italia, ma i nostri apparati di sicurezza restano vigili per monitorare la situazione. Abbiamo la fortuna di contare su forze di polizia e intelligence tra i migliori al mondo, ma non abbassiamo la guardia”. Durante il Comitato è stata analizzata la storia personale del terrorista Brenton Tarrant, il cui nominativo non era mai stato evidenziato ai nostri apparati di sicurezza, anche dopo un ulteriore approfondimento dei suoi contatti all’estero. Fonti del Viminale fanno sapere che le nostre forze di polizia hanno garantito massima collaborazione internazionale e sono state impartite direttive per una rinnovata attivitĂ  di monitoraggio per evitare rischio emulazione e l’eventualitĂ  di ritorsioni ad opera di ambienti radicali.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Pse, Schmit è il candidato per la Commissione Ue: “Ispirati dalla vittoria in Sardegna”

ROMA – Il congresso del Pse tenutosi a Roma alla Nuvola ha adottato il manifesto per le elezioni europee 2024 ed ha eletto all’unanimità il lussemburghese Nicolas Schmit come candidato dei socialisti alla presidenza della Commissione Ue. Le elezioni europee si terranno tra il 6 e il 9 giugno, in Italia l’8 e il 9

Quadruplicate ricerche Airbnb “luoghi remoti”, detox nuovo trend

Cresce la richiesta di alloggi slow living per ricaricare energie Milano, 2 mar. (askanews) – Dai dammusi con vista mare al "glamping", il campeggio glamour, in cupola geodetica; dal trullo con piscina privata all'eremo digital detox. Dalla yurta immersa nella natura allo chalet lontano dai flussi turistici. Sono alcuni degli alloggi tra i più ricercati

Schlein: serve una missione europea di soccorso ai migranti

"Dobbiamo essere chiari con gente come Orban" Roma, 2 mar. (askanews) – "Vogliamo un'Europa di solidarietà, dobbiamo porre fine all'esternalizzazione delle frontiere. E dobbiamo essere chiari con gente come Orban: non puoi avere solo i benefici di fare parte di una grande Unione senza condividere le responsabilità che ne conseguono. E' semplice. E dobbiamo garantire