Ragazza messa alla gogna dopo il post di Salvini, l’autore della foto: “Uso indegno, pronto a fare causa al ministro”

Matteo Salvini rischia una causa per aver postato una foto che ritrae una sua contestatrice durante la manifestazione ‘People’ di Milano. Dopo la condivisione del vicepremier, infatti, la ragazza è stata travolta da un’ondata di insulti e adesso l’autore dello scatto è pronto a ricorrere alle vie legali per “per l’uso indegno della mia immagine fatto dallo staff di comunicazione del ministro”. Che gentil signora pic.twitter.com/oDbKSP9VE0 — Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 4 marzo 2019 “Sono l’autore della fotografia di Giulia, che vedete qui allegata – scrive Luca Cortese su Facebook -. Ho condiviso l’immagine sulla pagina dell’evento People-Prima le persone dopo la bellissima manifestazione di sabato 2 marzo. Sono furioso per l’uso indegno della mia immagine fatto dallo staff di comunicazione del ministro Salvini e per la gogna mediatica a cui è sottoposta Giulia in queste ore. Tutta la mia solidarietà per lei”. Poi, postando anche lo screenshot della conversazione con il vicepremier, spiega: “Ho richiesto formalmente la rimozione del post al gestore delle pagine social del ministro. In assenza di risposte intendo procedere per vie legali”. “L’unica considerazione che posso fare, è che quelle 200.000 persone e più hanno lasciato un segno più profondo di quanto queste arroganti e piccole persone vogliano ammettere. La meschinità di questa reazione è una denuncia palese della loro debolezza. Giulia, mi dispiace. Continua a ridere: è la cosa che più li spaventa. Un grande abbraccio”, conclude il fotografo.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Israele pronto a 6 settimane di tregua. Primi aiuti Usa lanciati su Gaza

(Adnkronos) - Israele sarebbe vicino ad accettare una proposta di cessate il fuoco di sei settimane per Gaza, secondo un alto funzionario dell'amministrazione Usa a diversi organi di informazione statunitensi, due giorni dopo che più di 100 palestinesi sono morti mentre cercavano di accedere ai camion degli aiuti nel territorio. Il funzionario ha dichiarato che

Il Liceo Tasso si fa museo, in mostra opere classiche pubbliche inedite rubate o dimenticate

Dal 16 marzo nello storico esposte opere d'arte inedite, studenti alllestitori e guide. Accordo Ministero-scuola per valorizzaee "cultura classica made in Italy" Roma, 3 mar. (askanews) – "Il ritmo dell vita degli uomini": Roma 16 marzo-19 maggio". Ovvero opere d'arte classiche inedite recuperate dal nucleo antifrodi dei Carabinieri o che vivono abitualmente minuziosamente archiviate ma

Renato Zero: “Non è tempo di pensione ma di palco e piazze”

(Adnkronos) - "Siamo qui per stabilire che non vogliamo andare in pensione e che a 73 anni suonati io mi permetto ancora qualche passetto di danza e di non farmi mancare il fiato dopo aver fatto tre pezzi di seguito, di quelli che non ti fanno respirare. Ed è innanzitutto una sfida per dimostrare a