Salvini, successo dopo successo a colpi di presenzialismo

C’è una scritta in dialetto milanese fatta con lo spray verde, poco distante dalla sede della Lega, che non lascia scampo a interpretazioni sbilenche: ‘Salvini vince semper lü’. Chissà se il Ministro dell’Interno e leader del Carroccio l’avrà vista avvicinandosi a via Bellerio – nel lunedì di un’altra affermazione sua e del centrodestra – per certificare mediaticamente un successo atteso ma non proprio scontatissimo. ‘Semper lü’, cioè sempre lui, anzi solo lui: in fondo, è fuori discussione che nell’ultimo anno Matteo Salvini sia diventato il punto di riferimento di chi non guarda a sinistra e nemmeno al Movimento 5 Stelle. Un motivo di orgoglio, una grande responsabilità. Del resto, l’analisi dei dati della Basilicata porta Salvini a una considerazione abbastanza spicciola, collegata all’inesorabile legge dei numeri, figlia di chilometri e chilometri macinati in auto e in aereo: “Dove sono andato di persona a fare campagna elettorale, la Lega ha stravinto. Questo è cosa devo continuare a fare nei prossimi mesi, funziona così”, è l’istantanea che ha scattato assieme a chi lo accompagna passo dopo passo nell’avventura da inquilino del Viminale e da Capitano. Salvini sta al centrodestra come una volta ci stava Silvio Berlusconi: il cavaliere aveva le televisioni, il Capitano ha la forza impattante dei social e un appeal superiore a tutti, alleati e avversari. Sa cavalcare l’onda emotiva del popolo, ha capito il meccanismo del ‘sovranista ma non troppo sovranista’, sa non ascoltare quando gli conviene: le lodi e le critiche. Sa fare spallucce quando non gli conviene. Il prossimo appuntamento, in contemporanea con le Europee, saranno le elezioni in Piemonte: è il caso che da Torino a Domodossola, da Cuneo a Novara si attrezzino perché Salvini comparirà spesso, senza un attimo di respiro, week end compresi, selfie dopo selfie. Il suo presenzialismo è un volano di voti, il suo obiettivo è strappare un’altra regione al Pd. Con un bacione.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Torino, antagonisti assaltano volante. Meloni: “Pericoloso togliere sostegno a polizia”

(Adnkronos) - L'ordine pubblico, i cortei, le manifestazioni, il ruolo fondamentale delle forze dell'ordine. Dopo i fatti di Pisa e l'ultimo episodio di Torino, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle domande sul tema in un'intervista al Tg2 Post. "Penso che sia molto pericoloso togliere il sostegno delle istituzioni a chi ogni giorno rischia

Regionali, Pd incalza M5S per intesa su Basilicata. Conte: “Priorità è Abruzzo”

(Adnkronos) - Alla fine a intervenire è Roberto Speranza. L'ex-ministro che ha diviso con Giuseppe Conte, gomito a gomito, la gestione dell'emergenza Covid. L'esponente Dem forse tra i più vicini al leader M5S. Oggi Speranza, che è lucano, si è rivolto direttamente a Conte per superare lo stallo nella sua Regione e chiudere l'accordo sulla

Maltempo, ancora allerta rossa sul Veneto e arancione sull’Emilia Romagna

(Adnkronos) - E' ancora allerta maltempo sull'Italia oggi, giovedì 29 febbraio. Per la giornata di domani, giovedì 29 febbraio 2024. Il nuovo bollettino diffuso dalla Protezione civile vede un'elevata criticità per rischio idraulico con allerta rossa per il Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e moderata criticità per rischio idraulico con allerta arancione