Zingaretti indagato per finanziamento illecito. Lui: “Estraneo ai fatti”: M5s: “Si faccia da parte”

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, sarebbe indagato per finanziamento illecito dalle procure di Roma e di Messina. E’ quanto rivela il settimanale ‘L’Espresso’ sul suo sito internet. Dietro all’inchiesta ci sarebbero le dichiarazioni di due  avvocati siciliani, Piero Amara e Giuseppe Calafiore, che – riporta l’Espresso –  “da mesi stanno facendo tremare magistrati, politici e giudici del Consiglio di Stato”. “Arrestati nel febbraio del 2018 per corruzione in atti giudiziari, un mese fa hanno patteggiato 3 e 2.9 anni a testa – spiega il settimanale – ma le loro dichiarazioni continuano a fare da carburante alle indagini delle procure di Roma e di Messina”. Si difende il governatore del Lazio: “Voglio affermare di essere estremamente tranquillo perché forte della certezza della mia totale estraneità ai fatti che, peraltro, sono stati riferiti come meri pettegolezzi de relato e senza alcun riscontro, come affermato dallo stesso articolo del settimanale. Mai nella mia vita ho ricevuto finanziamenti in forma illecita e attendo quindi con grande serenità che la giustizia faccia tutte le opportune verifiche per accertare la verità”. Ma dal M5s puntano subito il dito: “Nemmeno pochi giorni da segretario del Partito democratico e gia’ viene indagato per finanziamento illecito, secondo l’Espresso. Un bel battesimo che non sorprende, visto che era gia’ stato indagato per Mafia Capitale. Perdi il pelo ma non il vizio: bentornato Pd, ci eri mancato”. Zingaretti risponde anche ai pentastellati: “Comprendo la loro disperazione per il disastro politico che stanno combinando, per essere da mesi succubi del loro alleato di governo, per essere in caduta libera nel gradimento dei citttadini e per le batoste elettorali avute in Abruzzo e Sardegna. Ma se pensano di aggrapparsi alle fantasie di qualcuno sbagliano di grosso. Non mi faccio intimidire da chi utilizza queste bassezze. Se ne facciano una ragione”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Torino, antagonisti assaltano volante. Meloni: “Pericoloso togliere sostegno a polizia”

(Adnkronos) - L'ordine pubblico, i cortei, le manifestazioni, il ruolo fondamentale delle forze dell'ordine. Dopo i fatti di Pisa e l'ultimo episodio di Torino, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle domande sul tema in un'intervista al Tg2 Post. "Penso che sia molto pericoloso togliere il sostegno delle istituzioni a chi ogni giorno rischia

Regionali, Pd incalza M5S per intesa su Basilicata. Conte: “Priorità è Abruzzo”

(Adnkronos) - Alla fine a intervenire è Roberto Speranza. L'ex-ministro che ha diviso con Giuseppe Conte, gomito a gomito, la gestione dell'emergenza Covid. L'esponente Dem forse tra i più vicini al leader M5S. Oggi Speranza, che è lucano, si è rivolto direttamente a Conte per superare lo stallo nella sua Regione e chiudere l'accordo sulla

Maltempo, ancora allerta rossa sul Veneto e arancione sull’Emilia Romagna

(Adnkronos) - E' ancora allerta maltempo sull'Italia oggi, giovedì 29 febbraio. Per la giornata di domani, giovedì 29 febbraio 2024. Il nuovo bollettino diffuso dalla Protezione civile vede un'elevata criticità per rischio idraulico con allerta rossa per il Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e moderata criticità per rischio idraulico con allerta arancione