25 aprile, l’intervento di Mattarella: “Fu nuovo Risorgimento, no a riscritture della storia”

“La vostra testimonianza è un monito permanente e un argine di verità contro le interessate riscritture della storia“. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando al Quirinale all’incontro con gli esponenti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma in occasione dell’anniversario del 25 aprile. “La festa del 25 aprile – ha sottolienato – ci stimola a riflettere su come il nostro Paese risorse dopo la tragedia del secondo guerra mondiale. Furono giorni di nuovo Risorgimento per il nostro popolo stremato da anni di guerra. Un Paese distrutto ma che ha saputo resistere. Una continua resistenza soprattutto morale”. 

“Tutti conosciamo le gesta dei partigiani, e le molteplici forme di solidarietà popolare. Conoscere la tragedia che l’Italia attraversò ci aiuta a comprendere tante sofferenze che si consumano alle porte dell’Europa”. “La libertà di cui beneficiamo va difesa e sviluppata. I valori di pace non possono essere patrimonio solo di alcuni popoli”, ha aggiunto il capo dello Stato.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Torino, antagonisti assaltano volante. Meloni: “Pericoloso togliere sostegno a polizia”

(Adnkronos) - L'ordine pubblico, i cortei, le manifestazioni, il ruolo fondamentale delle forze dell'ordine. Dopo i fatti di Pisa e l'ultimo episodio di Torino, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle domande sul tema in un'intervista al Tg2 Post. "Penso che sia molto pericoloso togliere il sostegno delle istituzioni a chi ogni giorno rischia

Regionali, Pd incalza M5S per intesa su Basilicata. Conte: “Priorità è Abruzzo”

(Adnkronos) - Alla fine a intervenire è Roberto Speranza. L'ex-ministro che ha diviso con Giuseppe Conte, gomito a gomito, la gestione dell'emergenza Covid. L'esponente Dem forse tra i più vicini al leader M5S. Oggi Speranza, che è lucano, si è rivolto direttamente a Conte per superare lo stallo nella sua Regione e chiudere l'accordo sulla

Maltempo, ancora allerta rossa sul Veneto e arancione sull’Emilia Romagna

(Adnkronos) - E' ancora allerta maltempo sull'Italia oggi, giovedì 29 febbraio. Per la giornata di domani, giovedì 29 febbraio 2024. Il nuovo bollettino diffuso dalla Protezione civile vede un'elevata criticità per rischio idraulico con allerta rossa per il Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e moderata criticità per rischio idraulico con allerta arancione