Antitrust, maxi multa da 2,2 milioni per Vodafone, Wind e Fastweb

Niente domiciliazione bancaria su conti correnti non italiani. Per questo l’Antitrust ha multato per un importo complessivo di 2,2 milioni di euro Vodafone, Wind e Fasteweb, accusate di aver posto in essere condotte discriminanti nei confronti di alcuni utenti delle tre compagnie. Alla clientela, spiega l’Antitrust, non è stato consentito “il pagamento dei servizi tramite domiciliazione bancaria su conti correnti accesi presso banche aventi sede in Paesi dell’Unione europea diversi dall’Italia e quindi con Iban non caratterizzati dalle iniziali nazionali It”.

Nel dettaglio Vodafone e Wind sono state multate per 800mila euro e Fastweb per 600mila. Analoga procedura aperta nei confronti di Tim si è chiusa senza sanzioni avendo l’Antitrust accolto gli impegni presi dalla compagnia per sanare la situazione. Entro 60 giorni Tim dovrà informare l’Antitrust sull’avvenuta attuazione degli impegni.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Patto Migranti, ampie maggioranze in Europarlamento per accordo

Commissione Libe sostiene pacchetto Ue, resta solo voto plenaria Bruxelles, 14 feb. (askanews) – La commissione sulle Libertà pubbliche del Parlamento europeo ("Libe") ha confermato, oggi a Bruxelles, con ampie maggioranze, tutti i testi legislativi del "Patto" sulla politica di immigrazione e asilo che erano stati oggetto in dicembre dell'accordo provvisorio (accordo in "trilogo") con

Putin: “Ucraina-Nato, minaccia per la Russia”. E ‘vota’ Biden: “Meglio di Trump”

(Adnkronos) - Vladimir Putin vota per Joe Biden, preferito a Donald Trump. Il presidente russo, in un'intervista a Rossiya-1 rilanciata dalla Tass, vota per l'attuale presidente degli Stati Uniti in un ideale ballottaggio. Biden, secondo il leader del Cremlino, "ha più esperienza, è una persona prevedibile e un politico della vecchia scuola". Trump, lanciato verso

Kansas City, il momento degli spari alla parata del Super Bowl – Video

(Adnkronos) - "Ragazzi, sta succedendo qualcosa". A Kansas City, il giornalista della Bbc in strada per assistere alla parata dei Kansas City Chiefs, trionfatori nel Super Bowl Nfl giocato domenica, interrompe il collegamento perché alle sue spalle si scatena il panico: si sentono ripetuti colpi di arma da fuoco e i tifosi cominciano a fuggire