Dl Crescita, M5S: Via ‘salva Roma’? Sì, se lega si accolla 2,5 mld

Milano, 18 apr. (LaPresse) – “Grazie ad un’operazione della sottosegretaria Castelli e al lavoro di Virginia Raggi è stato possibile ridurre il debito di Roma andando a rinegoziare i tassi di interesse. Significa che gli italiani hanno risparmiato 2 miliardi e mezzo di euro. Un successo senza se e senza ma. Eppure un ‘ma’ c’è, quello della Lega, che ora vorrebbe togliere il ‘SalvaRoma’. Che dire, alla Lega diciamo che per noi va bene, a patto che paghino loro quei 2,5 miliardi risparmiati”. Così in una nota il vicecapogruppo alla Camera, Francesco Silvestri. “Non si capisce davvero a che gioco stia giocando la Lega. Tra l’altro ogni giorno vediamo Salvini fare campagna elettorale sulle difficoltà di un sindaco che per Roma sta facendo il massimo. Noi al contrario stiamo coi sindaci, tutti senza distinzione politica. Basta chiederlo ai sindaci di PD, FI e Lega che hanno ricevuto soldi per rifare le strade. Qui sembra invece che intimando di togliere il ‘SalvaRoma’ la Lega voglia solo ricattare i romani”, conclude Silvestri.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Attacchi israeliani anche a Rafah. OMS: “Gaza è una zona di morte”

In alcune aree la malnutrizione grave è arrivata al 15% Roma, 22 feb. (askanews) – Secondo media palestinesi, citati da quelli di Israele, sono in corso nuovi attacchi israeliani nella Striscia di Gaza, compresa la città più meridionale di Rafah. "Gaza è diventata una zona di morte", ha dichiarato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS

Ucraina, 2 anni di guerra: 10mila civili morti da inizio invasione Russia

(Adnkronos) - A quasi due anni dall'inizio dell'invasione della Russia, il 24 febbraio del 2022, l'Ucraina piange più di 10.300 civili uccisi, secondo i dati elaborati dalle Nazioni Unite. I danni dall'inizio della guerra alla fine dello scorso anno sono stati valutati, nel Rapid Damage and Needs Assessment condotto dalla Banca mondiale insieme al governo

Navalny, Orsini: “Nessuna prova che dietro ci sia Putin”

(Adnkronos) - "Non abbiamo i documenti per dire che Putin abbia ordinato l'omicidio". E' quanto ha detto oggi Alessandro Orsini in studio a Prima di Domani, il programma condotto da Bianca Berlinguer su Rete4. "E' possibile che questi documenti vengano fuori più avanti, ma allo stato attuale delle nostre conoscenze non ci sono" aggiunge il