Il premier Conte e il gatto del bar: “Non va sotto le macchine?”

La passione del premier Conte per i gatti era già nota. Il presidente del Consiglio ha dimostrato di nuovo che i piccoli felini domestici gli piacciono davvero. Seduto in un bar di Roma a prendere un caffè, il capo del governo italiano si è messo ad accarezzare il micio paffuto adottato da gestori e dipendenti del locale, e si è mostrato preoccupato per la sua sicurezza: “Non va sotto le macchine?”, ha chiesto. “Non si muove da qui”, lo ha rassicurato una ragazza. E Conte è apparso molto sollevato.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Svezia adotta sistema Tips Bankitalia per pagamenti istantanei

Primo paese extra area euro ad usarlo su regolamento valuta Roma, 28 feb. (askanews) – La Svezia è il primo paese al di fuori dell'area dell'euro a regolare la propria valuta su Tips (Acronimo di Target Instant Payment Settlement), la piattaforma di pagamenti bancari istantanei operata dalla Banca d'Italia per contro di tutto l'Eurosistema delle

Biennale Arte, Padiglione Italia: con Bartolini un ascolto aperto

Progetto curato da Luca Cerizza: al centro suono e partecipazione Venezia, 27 feb. (askanews) – Si intitola Due qui / To Hear il progetto espositivo per il Padiglione Italia alla 60esima Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, promosso dalla Direzione generale Creatività contemporanea del ministero della Cultura. A cura di Luca Cerizza (con l'assistenza

Chiara Ferragni, due ricorsi al Tar per annullare la maxi multa

(Adnkronos) - Chiara Ferragni ha depositato formalmente al Tar del Lazio due ricorsi amministrativi con i quali - a quanto si apprende - chiede l'annullamento del provvedimento con cui lo scorso dicembre l'Antitrust ha comminato alle sue società "Fenice" e "Tbs Crew" una sanzione di oltre un milione di euro per una presunta pubblicità ingannevole