Libia, Trenta: No soluzione militare, non ripeteremo errori del passato

Milano, 17 apr. (LaPresse) – “A chi prospetta un impegno militare di qualsiasi tipologia o natura, rispondiamo che non ripeteremo gli errori del passato e non sosterremo nessun ipotetico impegno unilaterale di altri Paesi”. Così il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, rispondendo a un’interrogazione di Liberi e uguali, durante il question time alla Camera. “Siamo pronti a fronteggiare ogni possibile ulteriore aggravamento della situazione, grazie al dispositivo di sorveglianza dell’operazione Mare sicuro”, assicura. “Il bilancio aggiornato dell’Oms sugli scontri ammonta a 174 morti e 756 feriti” annuncia in aula Trenta, spiegando che nonostante prosegua l’impegno dei nostri contingenti verso le popolazioni, “gli ultimi sviluppi sono motivo di forte preoccupazione per il governo italiano, impegnato per un immediato cessate il fuoco”. La responsabile della Difesa dice che “l’imperativo è scongiurare una crisi umanitaria, devastante per il popolo libico e che potrebbe avere ricadute anche sul nostro Paese”, ma “non esiste soluzione militare” per la crisi libica. Perché “la definitiva pacificazione e stabilizzazione Libia solo con soluzione politica concordata con tutti gli attori libici”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Dai patriarchi alle diaspore del futuro, il Camerun incontra Roma

ROMA - Due giorni a Roma, venerdì 2 e sabato 3 giugno, per celebrare insieme il Camerun e le sue comunità all'estero rilanciando l'impegno contro ogni razzismo e in favore del confronto: è la proposta dell'associazione Camrol, in partenariato con Kel’Lam, Italia onlus e il movimento Orgoglio afrikano. IL RE RUDOLF DOUALA MANGA BELL E

Appello dei pezzi da 90 dell’IA: può condurci all’estinzione

Tra i firmatari anche il CEO di ChatGPT Sam Altman Roma, 30 mag. (askanews) – Alcuni dei principali attori del mondo che sta dando vita all'ascesa apparentemente inarrestabile dell'Intelligenza artificiale hanno aderito a un appello lanciato dal Center for AI Safety che paventa il "rischio d'estinzione" dell'umanità a causa dell'intelligenza artificiale. Tra i firmatari –

Il comunicato della Juve: “Punto fermo per superare l’instabilità”

La società multata di 718mila euro dopo patteggiamento Roma, 30 mag. (askanews) – "Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver definito ad ogni effetto con gli organi della Giustizia sportiva il procedimento FIGC n. 336 pf 22-23 (relativo alle c.d. "manovre stipendi 2019/2020 e 2020/2021", ai rapporti con taluni agenti sportivi, nonché a taluni presunti