Morbillo, allarme Unicef: “Oltre 110mila casi nel 2019: +300%”. Italia al quinto posto per bimbi non vaccinati

Secondo l’Unicef, circa 169 milioni di bambini – in media 21,1 milioni l’anno – tra il 2010 e il 2017 non hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il morbillo. E nei primi tre mesi del 2019 nel mondo sono stati segnalati più di 110.000 casi – circa il 300% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Circa 110.000 persone, molte delle quali bambini, sono morte a causa del morbillo nel 2017, con un incremento del 22% rispetto all’anno precedente.

Due dosi di vaccino contro il morbillo – ricorda l’Unicef – sono essenziali per proteggere i bambini dalla malattia. Tuttavia, a causa della mancanza di accesso, di sistemi sanitari inadeguati, della noncuranza e, in alcuni casi, della paura e dello scetticismo sui vaccini, la copertura globale della prima dose di vaccino per il morbillo nel 2017 era dell’85%, un dato rimasto relativamente costante nell’ultimo decennio nonostante la crescita demografica. La copertura globale per la seconda dose è molto più bassa, al 67%. L’Oms raccomanda una soglia del 95% di copertura vaccinale per raggiungere la cosiddetta immunità di gregge.

Secondo gli ultimi dati, nei Paesi ad alto reddito la copertura della prima dose è del 94%, per la seconda è del 91%. Gli Stati Uniti sono in cima alla classifica dei paesi ad alto reddito con il maggior numero di bambini che non hanno ricevuto la prima dose di vaccino tra il 2010 e il 2017, più di 2,5 milioni di bambini. Seguiti da Francia e Regno Unito con rispettivamente oltre 600.000 e 500.000 bambini non vaccinati nello stesso periodo. L’Italia è al quinto posto con 435.000 bambini non vaccinati.

Nei Paesi a basso e medio reddito la situazione è critica. Nel 2017, per esempio, la Nigeria aveva il numero più alto di bambini sotto 1 anno che non aveva ricevuto la prima dose di vaccino, circa 4 milioni, seguita da India con 2,9 milioni, Pakistan e Indonesia con 1,2 milioni ciascuno ed Etiopia con 1,1 milioni. I livelli di copertura mondiale per la seconda dose di vaccino contro il morbillo sono anche più allarmanti. Dei 20 paesi con il maggior numero di bambini non vaccinati nel 2017, 9 non hanno introdotto la seconda dose. Venti paesi dell’Africa subsahariana non hanno introdotto la seconda dose necessaria nel programma nazionale di vaccinazione, esponendo oltre 17 milioni di neonati all’anno a un rischio più alto di morbillo durante la loro infanzia. 

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

De Luca: Schillaci abbandoni toni ed espressioni intollerabili

Falsa propaganda è fatta da chi nei territori fa sciacallaggio Napoli, 29 feb. (askanews) – "Il ministro Schillaci abbia rispetto per la Campania. La falsa propaganda è fatta da chi nei territori fa sciacallaggio quando manca il personale per tenere aperti i Pronto-soccorsi, nonostante i ripetuti concorsi espletati e andati deserti". Così, in una nota

La bagarre in Senato sulle manifestazioni

Durante il dibattito sull'informativa di Piantedosi sui fatti di Pisa e Firenze Roma, 29 feb. (askanews) – Bagarre in aula al Senato durante l'intervento del capogruppo M5s Stefano Patuanelli durante il dibattito sull'informativa del ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, sui fatti avvenuti durante le manifestazioni studentesche di Pisa e Firenze. Il presidente dei senatori pentastellati ha

Nasce il Coordinamento agricoltori e pescatori italiani

Presto iniziative e richiesta riconvocazione tavolo con Governo Roma, 29 feb. (askanews) – Nasce il Coordinamento degli agricoltori e dei pescatori italiani e sarà uno "spazio plurale e autonomo per rafforzare le mobilitazioni, condividere il progetto e le proposte per restituire dignità a chi lavora la terra e nel mare e costruire un'alleanza forte con