Borsa, apertura in forte calo per Wall Street dopo Trump su dazi

New York (New York, Usa), 6 mag. (LaPresse/AFP) – Brusco calo di Wall Street in avvio, dopo che il presidente Usa, Donald Trump, ha minacciato la Cina di nuovi dazi doganali, mettendo in discussione la possibilità di un imminente accordo commerciale tra i due Paesi. L’indice Dow Jones è sceso dell’1,61%, il Nasdaq del 2,23% e lo S&P500 dell’1,24%. Spinto da cifre migliori del previsto sull’occupazione negli Stati Uniti in aprile e dallo slancio di Amazon, il New York Stock Exchange aveva chiuso la settimana scorsa con una nota positiva, portando il Dow Jones in rialzo a 0,75% e il Nasdaq dell’1,58% a nuovi livelli record.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

2 giugno, dopo la sfilata la Festa prosegue nelle piazze

ROMA - La Festa della Repubblica, terminata la sfilata con il tricolore portato dai paracadutisti, prosegue a via Cavour. Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano si concede per una foto con dei bambini e una famiglia, Vittorio Sgarbi stringe mani. "Dovremmo amare di più la nostra Patria- dichiara alla Dire un'insegnante che sta camminando verso

Luigi Di Maio è già al lavoro come rappresentante speciale dell’Ue per la regione del Golfo

Dovrà approfondire il partenariato con i Paesi della regione Bruxelles, 2 giu. (askanews) – L'ex ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio è al lavoro da ieri nel suo nuovo ruolo di Rappresentante speciale dell'Ue per la regione del Golfo. Lo ha riferito oggi a Bruxelles il portavoce per la Politica estera della Commissione europea

2 giugno, La Russa: “Teniamo alti i valori della democrazia, della libertà e della sovranità della Patria”

ROMA - "Buona festa della Repubblica", dice il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ai cronisti. Suona l'inno di Mameli, cantano i militari schierati e le tante persone che affollano piazza Venezia. Le massime autorità della Repubblica portano il loro saluto al Milite Ignoto. È il preludio alla consueta parata del 2 giugno con cui