CasaPound al Salone del Libro, Chiamparino: “Un conto è non gradire, un altro è impedire un diritto”

“Quella casa editrice lì io non la gradisco, ma un conto è non gradirla un conto è impedirle di esercitare un suo diritto”. Così il governatore piemontese Sergio Chiamparino commenta al forum PoliticaPresse la polemica nata per la presenza della casa editrice Altaforte, vicina a CasaPound, al Salone del Libro di Torino, che inizierà il 9 maggio. E sulle dimissioni del consulente editoriale Christian Raimo aggiunge: “Se uno non si sente di collaborare sono scelte sue, non mi sento di giudicare”. E poi aggiunge: “Da tempo ci troviamo di fronte a forze politiche come CasaPound che esplicitamente fanno riferimento al nazismo e al fascismo. E’ tempo che chi ha le competenze valuti se c’è il riferimento all’art. costituzionale che vieta la ricostituzione del partito fascista”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Crosetto ricoverato d’urgenza, sospetta pericardite

(Adnkronos) - Il ministro della Difesa Guido Crosetto ricoverato d’urgenza nella notte. "A seguito di un dolore perdurante da ieri mattina, il ministro Crosetto si è presentato (solo ed a piedi) al pronto soccorso del San Carlo di Nancy, con forti dolori al petto". Lo si legge in una nota che precisa che il ministro

Missile ipersonico russo Zircon contro Kiev: “Prima volta in Ucraina”

(Adnkronos) - Per la prima volta dall'inizio della guerra, la Russia ha usato un missile ipersonico Zircon in Ucraina. Lo sostiene Oleksandr Ruvin, direttore dell'Istituto di ricerca scientifica per gli esami forensi di Kiev, che sul suo canale Telegram scrive che questo è quanto emerge dall'analisi dei frammenti di un missile che ha colpito la

Milei: con Meloni lavoriamo a un coordinamento internazionale dei conservatori

Con Meloni incontro "meraviglioso", "trasmette allegria e ottimismo" Roma, 13 feb. (askanews) – Creare un coordinamento dei conservatori nel mondo "è quello a cui stiamo cercando di lavorare". Così il presidente argentino Javier Milei in un'intervista a Libero. "Ci sono molte persone che capiscono e vogliono andare nella direzione giusta. Un esempio chiaro è qui