CasaPound al Salone del Libro, Chiamparino: “Un conto è non gradire, un altro è impedire un diritto”

“Quella casa editrice lì io non la gradisco, ma un conto è non gradirla un conto è impedirle di esercitare un suo diritto”. Così il governatore piemontese Sergio Chiamparino commenta al forum PoliticaPresse la polemica nata per la presenza della casa editrice Altaforte, vicina a CasaPound, al Salone del Libro di Torino, che inizierà il 9 maggio. E sulle dimissioni del consulente editoriale Christian Raimo aggiunge: “Se uno non si sente di collaborare sono scelte sue, non mi sento di giudicare”. E poi aggiunge: “Da tempo ci troviamo di fronte a forze politiche come CasaPound che esplicitamente fanno riferimento al nazismo e al fascismo. E’ tempo che chi ha le competenze valuti se c’è il riferimento all’art. costituzionale che vieta la ricostituzione del partito fascista”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Dai patriarchi alle diaspore del futuro, il Camerun incontra Roma

ROMA - Due giorni a Roma, venerdì 2 e sabato 3 giugno, per celebrare insieme il Camerun e le sue comunità all'estero rilanciando l'impegno contro ogni razzismo e in favore del confronto: è la proposta dell'associazione Camrol, in partenariato con Kel’Lam, Italia onlus e il movimento Orgoglio afrikano. IL RE RUDOLF DOUALA MANGA BELL E

Appello dei pezzi da 90 dell’IA: può condurci all’estinzione

Tra i firmatari anche il CEO di ChatGPT Sam Altman Roma, 30 mag. (askanews) – Alcuni dei principali attori del mondo che sta dando vita all'ascesa apparentemente inarrestabile dell'Intelligenza artificiale hanno aderito a un appello lanciato dal Center for AI Safety che paventa il "rischio d'estinzione" dell'umanità a causa dell'intelligenza artificiale. Tra i firmatari –

Il comunicato della Juve: “Punto fermo per superare l’instabilità”

La società multata di 718mila euro dopo patteggiamento Roma, 30 mag. (askanews) – "Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver definito ad ogni effetto con gli organi della Giustizia sportiva il procedimento FIGC n. 336 pf 22-23 (relativo alle c.d. "manovre stipendi 2019/2020 e 2020/2021", ai rapporti con taluni agenti sportivi, nonché a taluni presunti