Napoli, Salvini a De Magistris e Renzi: Rispondiamo con fatti, morti calano

Roma, 6 mag. (LaPresse) – Calano i delitti commessi in Italia. -15% nel raffronto tra il 2018 e il 2019 (omicidi -12,2%, tentati omicidi -16,2%, violenze sessuali -32,1%, rapine -20,9%, furti -15,1%. Dati della direzione centrale della Polizia criminale) e i numeri migliorano anche a Napoli e provincia. E’ quanto sottolineano fonti del Viminale. Da quando c’è questo governo con Salvini al Viminale (primo giugno 2018-30 aprile 2019) gli omicidi a Napoli sono stati 14, di cui 5 di camorra – sottolineano le stesse fonti – Negli ultimi dieci mesi di governo Gentiloni e con Minniti ministro (primo maggio 2017-31 marzo 2018) gli omicidi in città erano stati 17, di cui 12 di camorra. Negli ultimi dieci mesi di governo Renzi e con Alfano ministro (dal primo febbraio 2016 al 31 dicembre 2016) gli omicidi a Napoli furono 34, di cui 28 di camorra. Un trend confermato anche in provincia: con Salvini 7 omicidi di cui 5 di camorra, negli ultimi dieci mesi di Gentiloni-Minniti furono 17 di cui 12 di camorra, con Renzi-Alfano 22 morti di cui 9 di camorra.

Totale morti a Napoli e provincia: con Salvini 21 (di cui 10 di camorra), con Gentiloni-Minniti 34 (di cui 24 di camorra), con Renzi-Alfano 56 (di cui 37 di camorra).

Una tendenza confermata anche dai ferimenti, viene sottolineato. Nei primi dieci mesi di Salvini al Viminale, a Napoli e provincia si sono registrati 158 feriti di cui 29 di camorra, negli ultimi dieci mesi di Gentiloni-Minniti furono 220 e 35, con Renzi-Alfano 234 e 52.

“Dobbiamo fare sempre di più e sempre meglio, ma agli insulti di De Magistris e Renzi rispondiamo con i fatti e con le statistiche. Un altro ‘fatto’ è l’assunzione di 8mila donne e uomini per le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco, che ci aiuteranno ancora di più a contrastare i criminali. E con il Decreto sicurezza abbiamo dato più fondi e poteri agli amministratori locali: infatti il Comune di Napoli ha potuto assumere 53 nuovi vigili. De Magistris faccia il sindaco e Renzi faccia il senatore: i napoletani e i fiorentini meritano di più”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Coldiretti: scatta rientro dal ponte, 15 mln di italiani in viaggio

Il 30% sono partiti per le zone di villeggiatura Roma, 4 giu. (askanews) – Scatta il rientro per i 15 milioni di italiani che hanno approfittato del ponte del 2 giugno per trascorre almeno qualche giorno di vacanza. E' quanto afferma la Coldiretti nel tracciare un bilancio della Festa della Repubblica che ha visto quasi

“Vacanze Romane”, il capolavoro dei Matia Bazar compie 40 anni

Il 6 giugno flash mob nella Capitale con Carlo Marrale e Silvia Mezzanotte Roma, 4 giu. (askanews) – Roma si prepara musicalmente ad essere invasa dalle "Vacanze romane" che Silvia Mezzanotte e Carlo Marrale, già membri storici dei Matia Bazar, porteranno in giro per la capitale con un flash mob a sorpresa spostandosi, in alcuni

Papa: con la pace si guadagna. Forse poco. Ma con guerra si perde sempre

"Malvagità è uina delle possibilità delle persone" Roma, 4 giu. (askanews) – "Con la pace si guadagna sempre, forse poco, ma si guadagna. Con la guerra si perde tutto". Lo ha detto papa Francesco nella trasmissione A sua immagine su RaiUno. "Impariamo ad avere compassione, a 'carezzare': solo così potremo essere vicibi a Dio", ha