Petrolio, Federpetroli: Attesa a breve inversione prezzi, pesa Venezuela

Milano, 2 mag. (LaPresse) – “Sicuramente la situazione venezuelana prende la scena sulla guerra dei prezzi del petrolio del Brent e Wti, dopo le dichiarazioni degli Stati Uniti d’America sulle sanzioni all’Iran. Le tensioni dei prezzi del petrolio saranno nelle prossime settimane bilanciate dalle dichiarazioni della Russia, alleato strategico del Venezuela ed in prima linea anche nella delicata situazione del Medio Oriente. Le speculazioni di questi giorni sulle principali piazze finanziare sono da attribuirsi unicamente ad una forte volatilità dei prezzi dovute agli scambi in contrattazioni giornaliere”. Lo dice a LaPresse Michele Marsiglia, presidente della FederPetroli Italia, federazione di categoria del settore energetico, commentando le quotazioni del petrolio in lieve calo in Asia ma dopo i rialzi recenti e sempre su livelli elevati. La diminuzione dei prezzi del petrolio in Asia arriva dopo l’aumento delle riserve statunitensi di greggio che ha controbilanciato l’impatto della stretta delle sanzioni statunitensi contro l’Iran e la crisi in Venezuela. Le scorte di greggio negli Stati Uniti sono salite di 9,9 milioni di barili la scorsa settimana e la produzione ha raggiunto un nuovo record di 12,3 milioni di barili al giorno, secondo i dati pubblicati mercoledì dalla US Energy Information Agency (EIA).

E l’Opec è determinata a “evitare una crisi energetica mondiale”, ha detto a Teheran il segretario generale Opec, Mohammed Barkindo.

“L’Opec fa sentire solo in queste ore la sua voce: è questione di giorni e dopo potremmo assistere a inversioni sia dei prezzi dei principali greggi che alla riorganizzazione delle quote di mercato.

Un Brent su quota 70 dollari a barile non soddisfa ancora un break-even saudita posizionato ad 85 dollari/Barrel, anche in previsione della quotazione della Compagnia petrolifera di Stato Saudita Saudi Aramco”, aggiunge Marsiglia.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Maduro ospite di Lula: “Nuova era per Venezuela e Brasile”

(Foto credits profilo Twitter di Nicolas Maduro) ROMA - Una nuova fase nei rapporti bilaterali è stata promessa dai presidenti del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, e del Venezuela, Nicolas Maduro, in occasione di un loro incontro prima di un vertice latinoamericano. VERTICE LATINOAMERICANO Le dichiarazioni sono state rilasciate a Brasilia, sede del summit.

Ucraina, gli attivisti di Mediterranea denunciano: “A Kiev ancora una notte di Raid”

ROMA - Gli attivisti dell'ong Mediterranea Saving Humans testimoni di nuovi bombardamenti a Kiev, dove droni e missili russi sono stati lanciati nella notte e la controaerea è riuscita ad abbattere gran parte degli ordigni, ma un palazzo è stato colpito e il bilancio sarebbe di un morto e due feriti. Nei rifugi insieme alla

Dai lavoratori di Palazzo Reale di Napoli ‘no’ all’eliminazione della biglietteria

NAPOLI - "All'improvviso il direttore del museo ha deciso di sostituire i bigliettai con una biglietteria automatica. Ovviamente perché c'è una circolare ministeriale che lo consente". Così Luana Di Tuoro, segreteria Filcams Cgil Campania, in occasione del presidio con le lavoratrici e i lavoratori della biglietteria di Palazzo Reale di Napoli davanti all'ingresso su piazza