Soluzioni transitorie per Bagnoli in attesa della bonifica

“La possibilità di individuare usi transitori per l’ecosistema Bagnoli-Coroglio-Nisida, in attesa della bonifica che sembra ancora lontana, è la proposta del gruppo multidisciplinare coordinato  dal Cnr Iriss”. Lo ha detto Massimo Clemente, dirigente di ricerca dell’ Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Cnr presentando la quinta edizione del workshop internazionale di progettazione collaborativa “Cities from the sea: city-port system and the waterfront as commons” che sarà dedicata ad una mission impossible: nuovi approcci e strategie di riqualificazione dell’area dismessa di Bagnoli, che si aprirà lunedì 13 maggio  alle ore 9,00 nell’aula conferenze dell’Iriss-Cnr (via Gugliemo Sanfelice, 8) con approfondimenti progettuali di architetture temporanee sul waterfront occidentale, attraverso il confronto con le comunità locali, gli stakeholders pubblici e privati, i rappresentanti delle istituzioni competenti.

L’evento è organizzato dall’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del CNR in collaborazione con il Community Psychology Lab dell’Università Federico II, Aniai Campania, Propeller Club e numerosi partner. Il workshop rientra in un progetto pluriennale di ricerca-azione del CNR IRISS sul waterfront metropolitano di Napoli che ha prodotto non solo pubblicazioni scientifiche ma concrete e fattibili proposte progettuali.

Tra i risultati delle precedenti edizioni si ricordano le proposte per il Molo San Vincenzo che oggi sono in via d’implementazione grazie ad una rete collaborativa molto ampia e trasversale: dal CNR alle Università, dall’Autorità di Sistema Portuale al Comune di Napoli, dai costruttori al cluster marittimo, dalle comunità di base alle associazioni di categoria, dall’impresa al terzo settore.

Al convegno di apertura ci sarà la condivisione di contenuti, obiettivi e metodologia del workshop con gli assessori all’urbanistica del Comune di Napoli e della Regione Campania, il Presidente dell’Autorità portuale, il Presidente della Consulta delle Costruzioni ed altri soggetti istituzionali.

Nel pomeriggio di lunedì 13 (h 17-19) si attiveranno i Tavoli collaborativi con le comunità di Bagnoli, Nisida e Coroglio presso il Circolo Ilva Bagnoli e, nei giorni successivi, si lavorerà presso l’Aniai Campania (associazione ingegneri e architetti) con la visita e le osservazioni di Referees altamente qualificati.

Infine, venerdi 17 (h 16-19) è previsto il Convegno di chiusura con la presentazione e discussione dei risultati del workshop, Sala convegni Edificio “P” del Parco San Laise (ex area Nato), nell’ambito della manifestazione “Primavera di Bagnoli”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Pisa, padre rapisce figlio neonato e fugge: ricerche in corso

(Adnkronos) - Un neonato è stato rapito dall'ospedale Santa Chiara di Pisa. a portarlo via, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato il padre di origine straniera. Ci sarebbe però anche la complicità della madre, una cittadina italiana. Sono in corso le ricerche da parte delle forze dell'ordine in tutta la città. Il piccolo doveva essere

Migliori ospedali mondo, classifica: primo italiano Gemelli Roma, dove si piazza

(Adnkronos) - I migliori ospedali al mondo? Per trovare la prima struttura sanitaria italiana bisogna scorrere la classifica fino al 35esimo posto. E' qui che si posiziona il Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs di Roma, prima bandierina tricolore nel ranking 2024 dei migliori ospedali del mondo, stilato dalla rivista 'Newsweek' (annualmente a partire dal 2019)

Auto, Unrae: 23% ha più di 18 anni. Bev al 4,2%

Dopo 4 anni tornano a salire le emissioni Milano, 28 feb. (askanews) – Nel 2023 le immatricolazioni di auto in Italia superano 1,566 milioni di unità, circa 250 mila vetture in più rispetto al livello del 2022, ma ancora lontano dai 1,917 milioni del 2019. A differenza delle immatricolazioni, il parco circolante presenta una curva