Affido condiviso, salta ddl Pillon: testo unificato. Pd: “Ritirarlo definitivamente”

Il ddl Pillon finisce in soffitta. Dopo mesi di polemiche, scontri con l’opposizione, ma anche nella stessa maggioranza, il disegno di legge del senatore leghista, da sempre attivista dei Movimenti per la famiglia e tra gli animatori del Family day, viene superato. A deciderlo è la commissione Giustizia del Senato, che ha votato all’unanimità di restituire il mandato di relatore proprio a Simone Pillon, perché elabori un nuovo testo unificato, che tenga conto delle altre 5 proposte di legge presentate (da FI e Fratelli d’Italia), dei rilievi mossi dal Movimento 5 Stelle e di quanto emerso dalle oltre 100 audizioni svolte sul tema dell’affido condiviso. A esultare è la minoranza, in particolare il Partito democratico, che più di tutti aveva alzato gli scudi contro l’iniziativa del parlamentare del Carroccio, anche se la tensione resta altissima: “Se davvero, il ddl non esiste più e stanno lavorando ad altro, allora venga immediatamente ritirato. Altrimenti Il M5S sta mentendo, come sempre”.

Accuse subito respinte al mittente dai pentastellati: “Dopo ore di chiacchiere e accuse sterili del Pd abbiamo votato, all’unanimità, il mandato al relatore per la presentazione di un testo unificato. E’ esattamente quello che avevamo detto: il ddl di Pillon e gli altri 5 erano superati”. Lo stesso parlamentare leghista si è detto pronto a mettersi al lavoro per presentare alla ripresa dei lavori di settembre una proposta normativa che tenga conto di tutti i dubbi che sono stati raccolti nei mesi di gestazione del provvedimento. Sebbene il capogruppo dem a Palazzo Madama, Andrea Marcucci, puntualizzi come il suo partito non abbia confermato nessun mandato al relatore. Anzi, la soluzione è azzerare tutto e ripartire dal principio: “Grazie alla mobilitazione di tante donne in Italia, oggi abbiamo fermato l’avanzamento del ddl Pillon”, spiega. Il riferimento è alle manifestazioni di protesta organizzate in Senato dalle parlamentari Pd e nelle piazze italiane da Non una di meno e altre associazioni che si battono per la difesa dei diritti delle donne.

Il prossimo testo sull’affido condiviso sarà oggetto di nuove riunioni di maggioranza, fanno sapere dal Movimento. I punti maggiormente criticati riguardano, infatti, la mediazione civile obbligatoria (e a pagamento) per chi decide di separarsi, il concorso alle spese di mantenimento dei minori, l’equiparazione forzata dei tempi di permanenza tra i genitori con tanto di doppio domicilio e soprattutto il passaggio sull’alienazione genitoriale, in cui gli oppositori vedono gravi falle che rischiano di creare confusione o, peggio ancora, storture nella norma. C’è tempo fino a settembre per studiare nuove formule. Ma forse anche più tempo.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Dichiarazione Redditi, novità del modello 730 per il 2024

(Adnkronos) - Novità in arrivo in tema di dichiarazioni dei redditi. Facilitata ulteriormente la presentazione del modello 730, grazie alla presentazione in modalità semplificata, fruibile da lavoratori dipendenti e pensionati già a partire dall’attuale campagna dichiarativa 2024. Lo comunica l'Agenzia delle entrate in una nota. Snelliti e di più agevole compilazione anche i modelli di

Leggera, colorata e anti-allergie: ecco la dieta di primavera

(Adnkronos) - L'arrivo della primavera porta la voglia di rimettersi in moto, cambiare le abitudini a tavola e dare uno slancio di benessere per prepararsi all'estate. "Gli schemi alimentari che vengono elaborati a primavera solitamente hanno come alimenti cibi freschi e leggeri, in linea con la stagione che è caratterizzata da un clima più mite

Sinner-Tsitsipas oggi a Montecarlo in semifinale, orario tv e streaming

(Adnkronos) - Jannik Sinner contro Stefanos Tsitsipas oggi nella prima semifinale dell'Atp Masters 1000 di Montecarlo che sarà trasmessa in diretta tv e streaming. L'azzurro, numero 2 del mondo, affronta il greco, numero 12 del tabellone, per un posto in finale sulla terra rossa del Principato. Il match comincerà non prima delle 13.30 di sabato