Di Maio: “M5S resta No Tav, ma tornare indietro costa triplo delle energie”

“Il Movimento resta No Tav ma tornare indietro adesso richiede il triplo delle energie”. Lo ha detto il capo politico del Movimento 5 Stelle e vicepremier Luigi Di Maio all’evento “Riorganizziamoci Insieme” organizzato all’Hotel Royal di Torino con attivisti e amministratori locali. L’incontro arriva all’indomani della rottura con il Salone dell’Auto, i cui organizzatori hanno deciso di dire addio al capoluogo piemontese per trasferire a Milano l’edizione 2020. I temi dell’alta velocità e del sostegno alla sindaca Chiara Appendino hanno animato il dibattito in assemblea. Di Maio ha ribadito il suo sostegno alla prima cittadina. https://www.lapresse.it/politica/torino_di_maio_ribadisce_fiducia_ad_appendino-1637823/news/2019-07-12/

 

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Omicidio Ciatti, Cassazione conferma condanna a 23 anni di carcere per Bissoultanov

(Adnkronos) - Confermata in Cassazione la condanna a 23 anni di carcere per Rassoul Bissoultanov, il ceceno, tuttora latitante, per aver pestato e ucciso Niccolò Ciatti nella notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 fuori da una discoteca di Lloret de Mar in Spagna.  I supremi giudici della prima sezione penale, accogliendo quanto chiesto

SostenibilitĂ , Dentis (Coripet): “Importante scadenza 2025 plastica riciclata in bottiglie Pet”

(Adnkronos) - A partire dal 1 gennaio “2025 le bottiglie per bevande in PET” dovranno contenere “almeno il 25% di plastica riciclata. Questa scadenza cambia radicalmente quello che è stato l'approccio finora alla riciclabilità e a quella che è la politica industriale. Siamo partiti da lontano, con quella che era una volontà dell'Europa di raccogliere

Scuola, il pediatra: “Troppo caldo in estate, giusto stop di 3 mesi accorciare altre vacanze”

(Adnkronos) - "Troppi tre mesi di pausa estiva per gli studenti italiani? Io al contrario da tempo ho proposto addirittura la riapertura delle scuole" non a settembre, ma "al primo ottobre. Il motivo è semplice e riguarda la temperatura. Con il riscaldamento climatico che c'è, le alte temperature non favoriscono l'apprendimento e la frequenza scolastica.