Migranti, Viminale: Mediterranea rifiuta di andare a Malta, è provocazione

Milano, 5 lug. (LaPresse) – “Niente Malta. Mediterranea rifiuta l’offerta del governo italiano, ovvero il trasbordo degli immigrati per condurli a La Valletta, a condizione che in porto entri anche l’imbarcazione della ong Alex. La risposta di Mediterranea, che inizialmente aveva detto di non essere in grado di arrivare in condizioni di sicurezza fino all’isola, prevede la possibilità di fermarsi, trasbordare tutti gli immigrati su altre imbarcazioni messe a disposizione da Roma o La Valletta e invertire la rotta a circa 15 miglia nautiche da Malta (acque internazionali). La situazione si è quindi improvvisamente complicata, anche perché il rifiuto a entrare in porto (e quindi ad assoggettarsi ai controlli e alla legge maltese) è considerato dal Viminale una provocazione assurda e una scorciatoia per dribblare le norme di un altro Paese membro dell’Unione europea”. È quanto si apprende da fonti del Viminale. “Il ministero dell’Interno sottolinea che le cosiddette fragilità a bordo di Alex (come già successo in tutti i casi analoghi) sono state già portate a terra, in Italia. Si tratta di 14 persone. Eppure, Mediterranea pone una serie di condizioni che appaiono finalizzate a sottrarsi a qualsiasi forma di controllo anziché a salvaguardare le persone a bordo. Questa impressione è rafforzata dalla espressa richiesta di essere sottratta a qualsiasi ‘azione coercitiva’ da parte di Malta o Italia, prefigurando una sorta di impunità“.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Vino, Brunello booster per economia: 153 mln contributo su territorio

Bindocci: vino in simbiosi con Montalcino, enoturismo asset congenito Milano, 16 apr. (askanews) – "Da sempre Montalcino vive un rapporto simbiotico con il vino: una comunità agricola tra le più virtuose a livello nazionale insediata in un ecosistema in cui il Brunello fa da traino. Di fatto, l'enoturismo si è affermato proprio qui dove l'esperienza

Caffè torrefatto: export vale 2,26 mld in crescita del 6,8% nel 2023

Lo scorso anno volumi stabili a 285 mila tonnellate Milano, 16 apr. (askanews) – Il comparto del caffè, nonostante le difficoltà degli ultimi anni, continua a registrare numeri positivi. Nel 2023 il caffè torrefatto è stato il quarto prodotto agroalimentare italiano più esportato, con un giro d'affari di 2,259 miliardi di euro (+6,8% rispetto all'anno

Vino, Federvini: aziende siano messe in condizioni di fare dealcolati

Pallini: bene apertura di Lollobrigida per portare avanti dialogo Milano, 16 apr. (askanews) – "Rispetto ai vini dealcolati, stiamo assistendo alla nascita di una domanda dall'estero, crescente, in particolare da parte di un nuovo segmento, quello dei giovani, che sembrano guardare con curiosità queste categorie di prodotti. Secondo Federvini, è importante mettere le aziende nelle