Upb: Pil +0,1% in 2019 e +0,7% in 2020, crescita quasi nulla

Milano, 19 lug. (LaPresse) – La crescita del Pil italiano risulterebbe appena positiva quest’anno e pari allo 0,1%, ma riprenderebbe gradualmente vigore nel prossimo per lo stimolo della manovra di bilancio e le ipotesi di rafforzamento degli scambi internazionali. Lo afferma l’Ufficio parlamentare di bilancio aggiornando la nota sulla congiuntura, che parla di una crescita che “oscilla intorno a valori medi sostanzialmente nulli”. Nel 2020 il Pil aumenterebbe dello 0,7%, o dello 0,4% nello scenario che considera l’attivazione delle clausole di salvaguardia. Tuttavia, afferma l’Upb, “i fattori di rischio che circondano il quadro sono molteplici e prevalentemente orientati al ribasso”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

“Il Gattopardo di Lucchini”, la gaffe della ministra Santanchè

BOLOGNA – Visconti chi? Il Gattopardo diventa di un tale ‘Lucchini’. È la gaffe in cui è caduta, questo pomeriggio, la ministra del Turismo Daniela Santanchè, che nel citare il celebre Gattopardo di Visconti, lo ha attribuito a qualcun altro. Nello specifico, un non meglio precisato ‘Lucchini’. L’occasione è stata la cerimonia inaugurale degli Stati

Roma. ‘Ti sei sentita violentata in Ateneo?’, 60% di 1300 studentesse La Sapienza dice sì

ROMA – “A novembre scorso ci siamo resi conto che dentro e fuori l’università le segnalazioni per molestie e violenze da parte degli studenti erano in crescita”. E’ nata da qui l’idea di un questionario per mettere nero su bianco i numeri del fenomeno sommerso. Lo ha spiegato Valeria Cigliana, rappresentante di Sinistra Universitaria in

Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 aprile 2024

CASE GREEN. OK FINALE DELL’UE, L’ITALIA VOTA CONTRO La direttiva europea sulle case green è legge, nonostante il voto contrario di Italia e Ungheria. Il via libera definitivo è arrivato oggi dall’Ecofin riunito in Lussemburgo. Tutto il disappunto del governo Meloni è nelle parole del ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti. “E’ una direttiva ambiziosa e bellissima