Innovazione, tutte le opportunità per costruire la #Milanodigitale

Il Comune di Milano chiama a raccolta soggetti pubblici e privati per la promozione e la diffusione della cultura digitale. Sono disponibili sul portale istituzionale gli avvisi pubblici per quattro diversi progetti che l’Amministrazione intende realizzare in ambito digitale. â€œChiediamo la collaborazione dell’ecosistema territoriale per aiutare l’Amministrazione comunale nella promozione e diffusione della cultura digitale  – dichiara l’assessora alla Trasformazione digitale e Servizi Civici Roberta Cocco –. Lo scopo è fornire ai cittadini sempre più strumenti e più competenze per conoscere il digitale e coglierne tutte le opportunità e al tempo stesso rendere sempre più proficuo il dialogo con le realtà innovative della città per accelerare la trasformazione digitale�.

Il primo progetto, “Educazione digitale�, si rivolge ad associazioni, fondazioni, imprese, scuole ed enti formativi per invitarli a presentare iniziative dedicate alla formazione e all’inclusione digitale dei cittadini che non hanno le competenze necessarie per accedere ai servizi digitali del Comune di Milano e, più in generale, alle opportunità fornite dall’utilizzo della tecnologia. I progetti, che potranno essere attivati a partire da settembre e per tutta la durata del calendario scolastico 2019/2020, dovranno prevedere modalità e strumenti didattici utili a fornire conoscenze di base come registrarsi al portale del Comune di Milano e usufruire dei servizi online a disposizione, navigare su Internet in sicurezza, registrarsi a SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), aprire e gestire un profilo personale sui social media e assicurarsi che sia protetto.

Il Comune di Milano metterà a disposizione spazi in tutti i nove Municipi, ma saranno accolti anche percorsi di alfabetizzazione digitale promossi all’interno delle sedi anagrafiche e rivolti ai cittadini in attesa, come già accade per l’iniziativa di alternanza scuola-lavoro “In de per mi – Faccio da soloâ€�, che vede impegnati studenti delle scuole superiori per fornire assistenza e insegnare ai cittadini l’uso dei servizi digitali presenti sul portale (richiesta e rilascio digitale dei certificati anagrafici,  richiesta pass sosta online, accesso al Fascicolo del cittadino…). Le iniziative formative ed educative dovranno essere realizzate e organizzate a titolo gratuito o, in alternativa, coordinate da un collettore di sponsor e partner. La sponsorizzazione tecnica potrà avere un costo massimo di 70mila euro annui e potrà essere cofinanziata dal Comune di Milano per un importo massimo pari al 30 per cento del valore del progetto. Le domande dovranno pervenire all’indirizzo SIAD.amministrazione@postacert.comune.milano.it entro e non oltre il 16 settembre 2019.

Il secondo progetto, “Alleanza per #milanodigitaleâ€� è invece rivolto a soggetti pubblici e privati, come imprese nel settore tecnologico, università, fondazioni e centri di ricerca, che vogliano donare all’Amministrazione comunale progetti tecnologici e digitali volti al miglioramento della città e dei servizi rivolti ai cittadini, ai turisti e ai city user. Saranno presi in considerazione, per esempio, progetti di connettività, soluzioni di Intelligenza Artificiale, iniziative di formazione e di responsabilità sociale. Si potrà partecipare attraverso l’attivazione di una  partnership, che preveda l’organizzazione e la realizzazione di iniziative a titolo gratuito, oppure come sponsor tecnici, offrendo quindi il sostegno economico ai progetti presentati dai partner. I progetti potranno essere realizzati a partire da settembre 2019, ma c’è tempo sino al 28 febbraio 2021 per inviare le manifestazioni d’interesse all’indirizzo  SIAD.amministrazione@postacert.comune.milano.it

Fino al 19 agosto è aperto il bando per la ricerca di un partner che realizzi e coordini la terza edizione di Milano Digital Week, la manifestazione dedicata all’innovazione e alla tecnologia, in programma dall’11 al 15 marzo 2020, mentre c’è tempo fino al 16 settembre, per rispondere all’avviso pubblico per  partner e sponsor che vogliano realizzare  l’edizione 2020 di STEMintheCity.  La quarta edizione dell’iniziativa volta  alla diffusione della  cultura tecnico-scientifica tra le nuove generazioni, alla creazione di nuove opportunità formative e professionali e all’abbattimento degli stereotipi di genere che allontanano in particolar modo le bambine e le ragazze dalle “carriere STEMâ€� si svilupperà lungo tutto l’arco del mese di aprile per concludersi con la “Maratona delle STEMâ€�, a cura del Comune di Milano, dal 27 al 29 aprile.  

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Omicidio Ciatti, Cassazione conferma condanna a 23 anni di carcere per Bissoultanov

(Adnkronos) - Confermata in Cassazione la condanna a 23 anni di carcere per Rassoul Bissoultanov, il ceceno, tuttora latitante, per aver pestato e ucciso Niccolò Ciatti nella notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 fuori da una discoteca di Lloret de Mar in Spagna.  I supremi giudici della prima sezione penale, accogliendo quanto chiesto

Sostenibilità, Dentis (Coripet): “Importante scadenza 2025 plastica riciclata in bottiglie Pet”

(Adnkronos) - A partire dal 1 gennaio “2025 le bottiglie per bevande in PET” dovranno contenere “almeno il 25% di plastica riciclata. Questa scadenza cambia radicalmente quello che è stato l'approccio finora alla riciclabilità e a quella che è la politica industriale. Siamo partiti da lontano, con quella che era una volontà dell'Europa di raccogliere

Scuola, il pediatra: “Troppo caldo in estate, giusto stop di 3 mesi accorciare altre vacanze”

(Adnkronos) - "Troppi tre mesi di pausa estiva per gli studenti italiani? Io al contrario da tempo ho proposto addirittura la riapertura delle scuole" non a settembre, ma "al primo ottobre. Il motivo è semplice e riguarda la temperatura. Con il riscaldamento climatico che c'è, le alte temperature non favoriscono l'apprendimento e la frequenza scolastica.