Castelli: “Smaltimento macerie? Impiantistica adeguata e riciclo”

ANCONA – L’assessore regionale alla Ricostruzione Guido Castelli è intervento in videoconferenza per trattare il tema dello smaltimento macerie insieme al subcommissario Gianluca Loffredo e al neo consulente della struttura Commissariale Marco Mari, esperto della sostenibilità e della certificazione nell’ambito dell’edilizia. Presenti all’incontro anche i rappresentanti di Confindustria Marche, Usr, Arpam, Ance, Camera di Commercio, e imprese.

 “La ricostruzione è ripartita- ha sottolineato Castelli in apertura della videoconferenza- e siamo riusciti ad imprimere un’adeguata accelerazione soprattutto per quanto riguarda la gestione amministrativa delle procedure e delle pratiche presso l’Usr. Proprio grazie a questa accelerazione si profilano scenari che evidenziano nuove criticità. Non più ingorghi burocratici ma criticità relative alla funzionalità, alla logistica della ricostruzione nonché alla gestione delle macerie private (pari a circa 4,2 Mln di tonnellate), mentre quelle pubbliche (circa 1,1 Mln di tonnellate) sono state già quasi sostanzialmente definite. L’incontro odierno è servito in una logica di collaborazione a stabilire i tracciati utili a governare questa situazione. Già alcuni impianti stanno cominciando a registrare i primi problemi di stoccaggio del materiale e dunque si rende necessario agire con la massima tempestività”.

“Per ovviare a ciò- ha concluso l’assessore- occorre avere un’impiantistica capace di rispondere alle esigenze di quello che sarà il più grande cratere d’Europa e favorire il riutilizzo degli aggregati riciclati provenienti dalla macinazione degli inerti per le opere infrastrutturali che verranno avviate. Per questo si è ritenuto opportuno costituire un gruppo di lavoro con Enti, associazioni e categorie per poter costruire un sistema efficace per la lavorazione e la lavorazione delle macerie, così che la ricostruzione non abbia a soffrire per ragioni collaterali al sistema amministrativo”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Mare, Lauretti, (M.Militare): “Caso Nord Stream ci ricorda importanza difesa fondali”

(Adnkronos) - "A livello geopolitico gli incidenti ai gasdotti, come ad esempio è avvenuto al Nord Stream, ci hanno fatto capire quanto siano vitali simili infrastrutture dove transitano energia e circa il 90% delle comunicazioni digitali". Lo ha detto Massimiliano Lauretti, Capo del 3° Reparto di Stato Maggiore della Marina Militare, intervendo in occasione del

Israele-Iran, di chi è la Msc Aries sequestrata dai Pasdaran

(Adnkronos) - Ci sono 25 membri dell'equipaggio a bordo della Msc Aries, la nave cargo sequestrata dai pasdaran nelle acque del Golfo. Lo ha reso noto la stessa Msc in una nota. Ma a chi appartiene davvero il mercantile?  Secondo quanto riferito dalla compagnia di navigazione internazionale Zodiac Maritime in un comunicato, Msc - gruppo

Cinema, Letta (Medusa): “Presto un progetto molto molto siciliano”

(Adnkronos) - "C'è un progetto molto interessante che verrà annunciato a giorni, che si concretizzerà a breve, posso dire solo che sarà molto molto siciliano per quello che racconta e per chi lo racconta, ma non posso dire altro. Posso dire che è un ritorno". Lo ha annunciato Giampaolo Letta, amministratore delegato di Medusa Film