Colonnine per la ricarica delle biciclette nelle scuole veneziane

VENEZIA – Grazie al progetto Moves (MobilitĂ  sostenibile nel territorio veneziano e nelle scuole), finanziato nell’ambito del programma sperimentale nazionale di mobilitĂ  sostenibile casa-scuola e casa-lavoro promosso dal ministero dell’Ambiente, quattro istituti scolastici tra Mestre e Chioggia sono da oggi dotati di nuove ciclostazioni per biciclette e biciclette a pedalata assistita. Gli istituti interessati sono i licei Franchetti e Bruno, l’istituto Gritti di Mestre e l’istituto Righi di Chioggia. Complessivamente le pensiline installate sono 20, con sei portabici da quattro posti per la ricarica elettrica, 30 portabici da sei posti per bici normali, sette stazioni di ricarica da quattro posti e quattro stazioni di riparazione.

“Educare i nostri ragazzi a vivere in maniera piĂą green e rispettando l’ambiente è un investimento per il futuro e una necessitĂ  che ci richiede il presente”, afferma il sindaco metropolitano di Venezia Luigi Brugnaro. “Questo ultimo anno di pandemia ha fatto riscoprire l’utilizzo della bicicletta come mezzo di spostamento soprattutto nei percorsi brevi e cittadini, favorire questo tipo di mobilitĂ  anche all’interno degli istituti scolastici metropolitani è senza dubbio un segnale importante che va proprio incontro alle nuove esigenze e abitudini che sono diventate parte integrante del nostro vivere quotidiano”. Il progetto Moves prevede inoltre la distribuzione di incentivi per l’acquisto, da parte di studenti, insegnanti e personale Ata degli istituti scolastici aderenti, di biciclette a pedalata cosiddetta muscolare o biciclette a pedalata assistita. Nello specifico il contributo arriva a 100 euro per le biciclette a pedalata muscolare, 350 euro per le biciclette a pedalata assistita e 500 euro per l’acquisto di una bicicletta a fronte della rottamazione di un ciclomotore.

Infine, in tutti gli istituti scolastici Ă© previsto l’inserimento della figura del mobility manager scolastico (Mms), un soggetto interno alla struttura il cui compito principale sarĂ  la sensibilizzazione della popolazione scolastica a modalitĂ  di spostamento ecocompatibili, la redazione del Piano degli spostamenti casa-scuola (Pscs), documento che monitora le modalitĂ  di spostamento degli studenti e del personale dell’istituto proponendo azioni di mobility management finalizzate alla riduzione dell’inquinamento e della congestione da traffico ed all’incentivazione a spostamenti sostenibili.

LEGGI ANCHE: Dosi in ritardo, campagna vaccinale veneta verso lo stop

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Elezioni regionali Basilicata, secondo giorno di voto: seggi aperti fino alle 15

(Adnkronos) - Si sono riaperte alle 7 le urne in Basilicata per l'elezione del presidente della giunta regionale e per il rinnovo del Consiglio regionale della dodicesima legislatura. Si vota sino alle 15, subito dopo la chiusura dei seggi inizierà lo spoglio.  Ieri nella domenica del voto l'affluenza è stata del 37,74% dei circa 568mila

Prime pagine dei quotidiani di Lunedì 22 Aprile 2024

RIPRODUZIONE RISERVATA L'articolo Prime pagine dei quotidiani di Lunedì 22 Aprile 2024 proviene da Agenzia Dire. Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l'indirizzo https://www.dire.it

Basilicata, dalle 7 seggi aperti, si vota fino alle 15

Alla chiusura delle urne inizierà lo spoglio dei voti Potenza, 22 apr. (askanews) – In Basilicata alle 7 hanno aperto i seggi per il secondo giorno delle elezioni regionali. Si vota, con la formula del turno unico, fino alle 15. Ieri alle 23, alla chiusura dei seggi, l'affluenza è stata del 38,26%, in calo rispetto