Ferrara: “Zingaretti come un Renzi qualsiasi. Raggi non è minaccia per Roma”

ROMA – “È vero siamo stanchi ma pieni di orgoglio. L’orgoglio mi fa dire che Zingaretti non può permettersi di dire, come un Renzi qualsiasi, che Virginia Raggi è una ‘minaccia’ per Roma. Ipocrisia che riporta il Partito Democratico indietro di dieci anni. Zingaretti in questo caso spinge il suo partito a destra. Virginia Raggi è sotto scorta perché considerata in pericolo in quanto è una ‘minaccia’ per i Casamonica e per gli Spada. Lei è una minaccia per chi vuole mettere una bomba sotto la sua automobile. Lei è una ‘minaccia’ per quelli che erano abituati a mangiarsi Atac e che hanno fatto debiti per 1 miliardo di euro, e un avvertimento per quelli che hanno creato un buco di 250 milioni in Ama e che oggi non hanno più margini per mangiarsi, pezzo per pezzo, la città.Virginia Raggi è una minaccia per chi era abituato ai conti in rosso, ai bilanci falsi e a spendere i soldi dei romani di qua di e di là senza un minimo di ritegno. Zingaretti invece di dire sciocchezze dica qualcosa di sinistra perché sembra che invece strizzi con queste uscite l’occhio alla peggior destra. Per il resto io sto con Virginia”. Così su Facebook il consigliere capitolino del M5S, Paolo Ferrara.

LEGGI ANCHE: Zingaretti: “Non mi candido a sindaco di Roma”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ucraina, Consiglio Ue: “Fornire difesa aerea, urgente invio missili e munizioni”

(Adnkronos) - "Il Consiglio europeo sottolinea il bisogno di fornire con urgenza sistemi di difesa aerea all'Ucraina e di velocizzare e intensificare l'invio di tutta l'assistenza militare necessaria, inclusi munizioni per l'artiglieria e missili. Invita il Consiglio, in particolare nel prossimo summit, e gli Stati membri ad assicurare il necessario seguito". E' quanto si legge

Draghi scalda atmosfera a Consiglio Ue (e soprattutto in Italia)

Pieno sostegno da Calenda, Salvini stronca governo ex banchiere Bruxelles, 17 apr. (askanews) – Il giorno dopo il discorso di Mario Draghi a Bruxelles, con la richiesta di un "cambiamento radicale" dell'Unione europea, fa discutere la possibilità di un incarico di vertice – Consiglio europeo o Commissione – per l'ex banchiere centrale e primo ministro.

Porta un morto in banca: “E’ mio zio, deve farmi un prestito”

(Adnkronos) - Porta un morto in banca e prova a far firmare il cadavere per ottenere un prestito di 3000 euro. E' la surreale vicenda che in Brasile coinvolge una donna, Erika de Souza Vieira, arrestata a Rio de Janeiro. La donna si è presentata in una banca della zona di Bangu con un uomo