‘O brevetti o la vita’: 7 aprile click day per raccolta firme

ROMA – In occasione della Giornata mondiale della salute, che si celebrerà il prossimo 7 aprile, il Comitato Italiano della Campagna Europea Diritto alla Cura, promossa da oltre 90 organizzazioni tra cui la Cgil, con lo slogan “O i brevetti o la vita” torna a mobilitarsi per invitare quante più persone possibile a firmare l’Iniziativa dei Cittadini Europei “Tutti hanno diritto alla protezione da Covid 19. Nessun profitto sulla pandemia”. L’obiettivo dell’ICE è raccogliere 1 milione di firme per chiedere all’Ue di modificare gli accordi commerciali con una sospensione, almeno temporanea, dei brevetti dei vaccini.

“Lo sviluppo del vaccino contro il COVID-19- si legge in una nota della Cgil nazionale- ha richiesto miliardi di fondi pubblici. Nonostante i contribuenti abbiano pagato per la ricerca e lo sviluppo di vaccini e farmaci, a causa dei brevetti singole aziende hanno il controllo su questi prodotti, resi così inaccessibili a milioni di persone. Fino ad oggi- sottolinea la Confederazione- l’accesso alla campagna vaccinale è stato caratterizzato da una inaccettabile disparità tra paesi ricchi e paesi poveri, con gravi conseguenze che vanno ben oltre l’iniquità. In un mondo globalizzato come quello in cui viviamo, lasciare indietro qualcuno significa restare indietro tutti”.

Per la Cgil e per gli altri soggetti promotori della Campagna “è fondamentale che l’accesso ai vaccini sia garantito a livello globale per evitare che ulteriori varianti del virus si sviluppino e vanifichino gli sforzi fatti finora. La salute è un diritto umano ed è tempo che sia un diritto per tutti”.

Il 7 aprile, in concomitanza con il click day, si terrà una diretta online sulla pagina Facebook italiana della campagna dalle ore 18, a cui, tra gli altri, parteciperanno con video o in presenza Giulia Anania, Stefano Bellotti “Cisco”, Claudio Bisio, Dario Brunori “Brunori SaS”, Giulio Cavalli, Ascanio Celestini, Comunità Officina, don Virginio Colmegna, Luigi Ferrajoli, Silvio Garattini, Ricky Gianco, Paolo Hendel, Germano Lanzoni, Maurizio Maggiani, Giovanna Marini, Paola Minaccioni, Moni Ovadia, Cochi Ponzoni, Marco Presta e Antonello Dose, David Riondino, Paolo Rossi, Marco Rovelli, Renato Sarti, Andrea Satta – Tetes de Bois, Guido Silvestri (Lupo Alberto), Bebo Storti, Dario Vergassola, Sofia Viscardi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Milano Design Week: made in Italy protagonista fra creatività, tecnologia e artigianalità

(Adnkronos) - Nonostante una pandemia che sembrava averne messo in crisi il sistema, la Milano Design Week torna anche nel 2024 e come ogni anno si preannuncia già un successo. Una scommessa dove il made in Italy è star e nel quale anche i marchi internazionali non vogliono mancare. Che si tratti del Salone del

CleanBnB, da Salone Mobile a estate cresce mercato affitti brevi ma regole gioco cambiate

(Adnkronos) - Dal Salone del Mobile di Milano, fino alle prenotazioni per la prossima estate, aumenta in tutta Italia il turismo in appartamento. Quello degli affitti brevi è un argomento 'caldo' in Italia oggi più che mai. Sicuramente il bene-casa è al centro dell’attenzione degli italiani e la continua crescita del volume degli ospiti e

Ritorna la Scuola di Supercalcolo alla Sapienza con TeraStat 2

(Adnkronos) - Al via i lavori della nuova del workshop dedicato al supercalcolo alla Sapienza, con TeraStat 2 in veste di protagonista. L’evento, curato dal Dipartimento di Scienze Statistiche, si propone di esplorare ulteriormente le capacità e le opportunità che il supercalcolo offre al mondo scientifico. L'edizione di quest'anno si terrà martedì 23 Aprile, presso