Africa, secondo le Ong le vittime civili sono aumentate di sette volte

ROMA – La responsabile della Coalition citoyenne pour le Sahel ha continuato: “Se ci limitiamo a valutare l’azione di contrasto ai gruppi armati cosiddetti ‘jihadisti’, ci rendiamo conto che questa è fallimentare perchè gli attacchi delle milizie sono raddoppiati ogni anno a partire dal 2016”.

Bagayoko ha suggerito di mettere “la protezione dei civili al centro di ogni strategia”. Secondo la ricercatrice, “bisognerebbe valutare meglio il rischio di attacchi, considerando ad esempio quante scuole o ospedali ci sono in una determinata area” oppure “dove sono le strade che consentono alle persone di raggiungere i campi da coltivare”, indispensabili per “la sopravvivenza” delle comunitĂ .
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ucraina, Consiglio Ue: “Fornire difesa aerea, urgente invio missili e munizioni”

(Adnkronos) - "Il Consiglio europeo sottolinea il bisogno di fornire con urgenza sistemi di difesa aerea all'Ucraina e di velocizzare e intensificare l'invio di tutta l'assistenza militare necessaria, inclusi munizioni per l'artiglieria e missili. Invita il Consiglio, in particolare nel prossimo summit, e gli Stati membri ad assicurare il necessario seguito". E' quanto si legge

Draghi scalda atmosfera a Consiglio Ue (e soprattutto in Italia)

Pieno sostegno da Calenda, Salvini stronca governo ex banchiere Bruxelles, 17 apr. (askanews) – Il giorno dopo il discorso di Mario Draghi a Bruxelles, con la richiesta di un "cambiamento radicale" dell'Unione europea, fa discutere la possibilità di un incarico di vertice – Consiglio europeo o Commissione – per l'ex banchiere centrale e primo ministro.

Porta un morto in banca: “E’ mio zio, deve farmi un prestito”

(Adnkronos) - Porta un morto in banca e prova a far firmare il cadavere per ottenere un prestito di 3000 euro. E' la surreale vicenda che in Brasile coinvolge una donna, Erika de Souza Vieira, arrestata a Rio de Janeiro. La donna si è presentata in una banca della zona di Bangu con un uomo