Inchiesta spionaggio, tre video inchiodano Biot: fotografati 181 documenti classificati

ROMA – Almeno tre video, realizzati con una telecamera nascosta, che ritraggono l’ufficiale di Marina, Walter Biot, mentre è intento a fotografare, nella stanza del suo ufficio, il monitor del pc con documenti “classificati”. Il materiale è oggetto di indagine anti spionaggio svolta dai carabinieri del Ros su delega della Procura di Roma.

LEGGI ANCHE: Documenti a militare russo, fermato ufficiale italiano per spionaggio. Espulsi due funzionari

Secondo quanto si apprende, la telecamera era stata installata dallo Stato Maggiore della Difesa insospettito del comportamento di Biot. Il primo video risale al 18 marzo, poi un secondo episodio il 23 marzo e il terzo il 25 marzo. In quest’ultima occasione la telecamera ha ripreso Biot mentre fotografa con lo smartphone alcuni documenti e poi ripone la sim-card in un bugiardino all’interno di una scatola di medicinale e la sistema nello zaino.

In base a quanto si apprende, si tratterebbe della stessa scatola ceduta nel parcheggio della zona romana di Spinaceto, martedì pomeriggio, giorno dell’arresto in flagranza. L’analisi delle sim-card di quattro smartphone e di due pc potrebbero fornire ulteriori elementi agli inquirenti coordinati dal procuratore di Roma, Michele Prestipino, e dal pm Gianfederica Dito.

In base ai primi accertamenti sulle sim-card sono emersi almeno 181 documenti giudicati ‘classificati’ che sarebbero stati fotografati dall’indagato. Obbiettivo dell’attività istruttoria ora è chiarire nel dettaglio la tipologia dei documenti fotografati. Al momento gli inquirenti hanno individuato 9 atti classificati come segretissimi e 47 Nato Secret.

Sotto la lente della Procura anche le quattro utenze, tre intestate allo stesso Biot e uno al Ministero della Marina. Dall’esame dei tabulati telefonici è emerso che non ci sono stati contatti tra il militare e il funzionario delle forze armate Russe. Un elemento che fa supporre gli inquirenti che gli appuntamenti tra i due venissero fissati con modalità diverse e con cadenze temporali stabilite.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Israele-Iran, al via il G7 presieduto da Meloni

(Adnkronos) - E' iniziato il G7 convocato dopo l'offensiva iraniana contro Israele. Presieduto dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, presente a Palazzo Chigi.  Il forum intergovernativo vede in collegamento i leader dei sette Stati economicamente avanzati del pianeta: Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti d'America. 

Cinema, Amata: “Verrà stilato manifesto per indicare i correttivi, istituzionalizzare Stati generali”

(Adnkronos) - "Verrà stilato il manifesto sugli Stati generali del Cinema ma non per raccontare in maniera sterile gli interventi ma indicherà i correttivi, altrimenti sarebbe solo parlarsi addosso. La politica ha l'obligo di trovare soluzioni, mettere in campo azioni concrete. Sarà consegnato al ministro Sangiuliano e al ministro Santanchè": Lo ha detto l'assessore regionale

Attacco Iran, Israele: “Esigeremo un prezzo in modo e momento opportuni”

(Adnkronos) - "Di fronte alla minaccia dell'Iran, costruiremo una coalizione regionale e esigeremo un prezzo dall'Iran nel mondo e nel momento opportuno. E soprattutto, di fronte al desiderio dei nostri nemici di farci del male, noi ci uniremo e diventeremo più forti". Lo ha detto il ministro del gabinetto di guerra israeliano, Benny Gantz, con