Orban: “Ondate di migranti si possono fermare, Salvini è un eroe”

BRUXELLES – L’Europa e il piano vaccinale sono alcuni dei temi affrontati da Matteo Salvini nel corso dell’incontro multilaterale che ha avuto luogo oggi a Budapest con il primo ministro dell’Ungheria Viktor Orban e il primo ministro della Polonia Mateusz Morawiecki. I tre leader, spiega una nota, hanno insistito sull’esigenza di “un vero e proprio rinascimento europeo per superare l’emergenza sanitaria ed economica”. Hanno condiviso una nuova idea di Europa, fondata su “temi concreti a partire dalle radici comuni, dalla salute, dal lavoro, dalla sicurezza e dal rinnovamento. Con il vertice di oggi parte un percorso per dare una visione alternativa a quella di una Unione Europea burocratica e lontana dai cittadini. Ci saranno altri appuntamenti, coinvolgendo anche leader di altri partiti e di altri governi, oltre a esponenti della società civile a partire da imprenditori e intellettuali”.

Matteo Salvini “è un eroe”, ha dichiarato conferenza Viktor Orban durante la conferenza stampa che è seguita al meeting di Budapest. Le parole di Orban nei confronti di Salvini sono dovute agli sforzi profusi dall’ex ministro dell’Interno italiano durante “i dibattiti più feroci sulla crisi migratoria”. Sforzi che, secondo Orban, hanno dimostrato all’Europa che “le ondate di migranti possono essere fermate”. “Noi ungheresi abbiamo fermato l’immigrazione via terra; lui, come Italia, via mare”, ha concluso Orban.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Meteo, dopo i 30 gradi del weekend torna l’inverno: ecco quando

ROMA – Dopo un weekend pieno di sole e caldo, da nord a sud, e temperature dal sapore decisamente estivo, la prossima settimana ci sarà un brusco calo di temperature e un ‘colpo di coda’ dell’inverno. Chi ha già fatto il cambio stagione e riposto tutti i maglioni e giacche, è stato forse un po’

Guerra in Medio Oriente e terrorismo, il prefetto Roma: “C’è grande attenzione, le misure di sicurezza sono molto alte”

ROMA – “È stato un incontro per testare le misure di sicurezza che sono già molto alte. C’è la massima attenzione. I servizi (vigilanza, sicurezza) da quando è iniziata la crisi in Medio Oriente sono già molto alti, ma era bene fare il punto”. Lo ha dichiarato ai giornalisti il prefetto di Roma Lamberto Giannini

Iran, a picco la moneta nazionale dopo l’attacco a Israele

Il rial piomba ai minimi storici sul dollaro sul mercato non ufficiale Roma, 14 apr. (askanews) – La valuta iraniana, il rial, è precipitata per un breve periodo al minimo storico rispetto al dollaro sul mercato non ufficiale, dopo che Teheran ha lanciato un massiccio attacco missilistico e di droni contro Israele sabato notte, esacerbando