Uova, colombe e regali dai supereroi per i bimbi ricoverati in Liguria

GENOVA – Uova di cioccolato, colombe e tante sorprese. La Pasqua sta arrivando anche per i bambini ricoverati negli ospedali liguri. “Al San Paolo di Savona, nel reparto di pediatria, tramite la finestra della sala d’attesa, supereroi e principesse hanno consegnato uova di cioccolato, colombe e regali per i piccoli pazienti, donati dai commercianti savonesi- racconta il governatore Giovanni Toti su Facebook- mentre al Gaslini di Genova stamattina sono arrivate oltre 500 uova regalate dai cittadini tramite l’associazione di volontariato Axia. Una catena di solidarietà che sta abbracciando tutta la Liguria per rendere un po’ più dolce la Pasqua per i bambini che purtroppo la trascorreranno in ospedale. Forza piccoli”.

LEGGI ANCHE: Genova di nuovo immersa nella ‘caligo’: gara social allo scatto più suggestivo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ucraina, Consiglio Ue: “Fornire difesa aerea, urgente invio missili e munizioni”

(Adnkronos) - "Il Consiglio europeo sottolinea il bisogno di fornire con urgenza sistemi di difesa aerea all'Ucraina e di velocizzare e intensificare l'invio di tutta l'assistenza militare necessaria, inclusi munizioni per l'artiglieria e missili. Invita il Consiglio, in particolare nel prossimo summit, e gli Stati membri ad assicurare il necessario seguito". E' quanto si legge

Draghi scalda atmosfera a Consiglio Ue (e soprattutto in Italia)

Pieno sostegno da Calenda, Salvini stronca governo ex banchiere Bruxelles, 17 apr. (askanews) – Il giorno dopo il discorso di Mario Draghi a Bruxelles, con la richiesta di un "cambiamento radicale" dell'Unione europea, fa discutere la possibilità di un incarico di vertice – Consiglio europeo o Commissione – per l'ex banchiere centrale e primo ministro.

Porta un morto in banca: “E’ mio zio, deve farmi un prestito”

(Adnkronos) - Porta un morto in banca e prova a far firmare il cadavere per ottenere un prestito di 3000 euro. E' la surreale vicenda che in Brasile coinvolge una donna, Erika de Souza Vieira, arrestata a Rio de Janeiro. La donna si è presentata in una banca della zona di Bangu con un uomo