Berlusconi sogna il ‘Centro Destra Italiano’ con Lega e Fdi e annuncia: “Tornerò presto”

ROMA – Il Centro Destra Italiano, un partito unico con Lega e Fdi sul modello del Partito repubblicano americano. E’ il “sogno” di Silvio Berlusconi che oggi, in collegamento telefonico con Lamezia Terme, ha anche battezzato il nuovo partito che immagina per le elezioni politiche del 2023.

Intervenuto alla presentazione della candidatura di Roberto Occhiuto alla regione Calabria, Berlusconi ha così spiegato il Cdi: “Con Giorgia e Matteo stiamo facendo un ottimo lavoro e sono certo che anche alle elezioni comunali riusciremo ad avere un buon risultato. Stiamo lavorando bene con le altre forze del centrodestra e credo davvero che da qui al 2023 costruiremo un unico partito del centrodestra, un ‘partito repubblicano’ sul modello americano, nel quale il centro e la destra democratica si trovino insieme per governare il Paese: il Centro Destra Italiano”.

Poi, ha aggiunto: “Sogno dall’inizio della mia discesa in campo un movimento politico che possa rappresentare la maggioranza degli italiani e che possa dare stabilitĂ  al governo del centrodestra e ai governi futuri, che ho chiamato appunto il Centro Destra Italiano”.

L’ex premier e leader di Forza Italia parla poi delle sue condizioni di salute che, al momento, ancora gli impediscono di partecipare ad appuntamenti pubblici: “Caro Roberto, care amiche, cari amici, non sono lì con voi perchĂ© i medici mi hanno suggerito di non di partecipare ad eventi pubblici ancora per qualche giorno, ci tenevo molto ad intervenire a questa presentazione. Vi prometto che tornerò nella vostra bellissima regione molto presto per dare il mio contributo”.

Berlusconi parla poi delle prossime elezioni regionali in Calabria: “Il nostro Roberto Occhiuto è il nostro candidato alla guida della regione. Roberto Occhiuto non è secondo a nessuno. Lo conoscete tutti, è un ottimo imprenditore, un amministratore di grande esperienza, è stato per molti anni vice presidente vicario del gruppo dei deputati di Forza Italia e oggi è il nostro bravissimo capogruppo. Ha un ruolo decisivo e delicato, un ruolo ambitissimo che gli garantirebbe due anni di grande protagonismo e visibilitĂ ”.

Per Berlusconi “solo un uomo, con un grande amore per la sua terra e per la sua gente, come ha lui poteva immaginare di lasciarlo per gettarsi in questa sfida. Sono certo che vincerĂ  le elezioni, ma poi non sarĂ  una passeggiata: avrĂ  molto, molto da lavorare. La Calabria ha molte potenzialitĂ , grazie anche ai soldi del Recovery Fund per i quali ci siamo battuti col Ppe in Europa insieme ad Antonio Tajani, potremo finalmente investire risorse e realizzare infrastrutture dove non esistono o dove sono carenti, potremo creare le condizioni perchĂ© torni lo sviluppo e si creino posti di lavoro”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

“Sciogliamo la Nato”, Tarquinio diventa un caso

(Adnkronos) - "Sciogliamo la Nato". Le parole di Marco Tarquinio, ex-direttore dell'Avvenire e candidato Pd alle elezioni europee 2024 nella circoscrizione Centro, diventano un caso. Matteo Renzi e Carlo Calenda montano subito la polemica, ma è gelo anche tra i dem. La campagna elettorale impone il silenziatore ai malumori interni ma i commenti che girano

Kafd Globe Soccer Awards, Sardegna pronta per le stelle mondiali, Bellingham e Mbappè in corsa

(Adnkronos) - Dopo sei giorni di intense votazioni da parte dei tifosi, la lista dei candidati per il premio di Best Men’s Player si sfoltisce arrivando a soli 12 finalisti. Tra questi si annoverano alcuni candidati alla Champions League, Jude Bellingham e Vinicius Jr, la superstar francese Kylian Mbappé, l'icona del Liverpool FC Mohamed Salah

SanitĂ , Marino (Unindustria): “No a sostituzione strutture diagnostiche con farmacie”

(Adnkronos) - "Le farmacie giocano un ruolo cruciale nel nostro sistema sanitario, ma questo ruolo deve essere complementare, e non sostitutivo, delle strutture diagnostiche specializzate". Così Luca Marino, vicepresidente Unindustria con delega alla sanità, intervenendo alla Seconda Assemblea nazionale dell'Associazione imprese sanitarie indipendenti (Aisi), in corso a Roma. "Affidare l'esecuzione di test di laboratorio alle farmacie