Regionali Lombardia, Fratelli d’Italia propone tavolo nazionale per risolvere ‘nodo Moratti’

MILANO – Un “tavolo nazionale” con gli alleati per costruire una “visione complessiva” che porti alla scelta dei candidati del centrodestra per le prossime elezioni regionali, “non solo in Lombardia, ma anche in Lazio e in Veneto”. Un tavolo che, però, deve servire anche per “dare una risposta a Letizia Moratti” che “ci ha fatto sapere di essere in attesa”. Parlando con la ‘Dire’, Riccardo De Corato, ex assessore nella giunta Fontana ed eletto nelle liste di Fratelli d’Italia alla Camera, spiega la linea del partito di Giorgia Meloni in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

La stima di Fratelli d’Italia verso Letizia Moratti è alta e l’ipotesi di una sua candidatura alle regionali in Lombardia resta sul tavolo. “Dobbiamo darle una risposta”, dice De Corato ribadendo quanto già espresso da Daniela Santanché e Ignazio La Russa, “anche per il rispetto che si deve ad una donna che è stata sindaco di Milano, ministro e presidente della Rai”.

La decisione, spiega De Corato, ex ‘vice’ di Moratti al Comune di Milano, “va contestualizzata, perché quando si voterà a marzo si voterà in molte regioni”. Quindi la discussione andrà affrontata “a livello di forze di governo con gli alleati”. Una strada che sarà “senza problemi” perché, nonostante il tracollo elettorale della Lega, “abbiamo le spalle abbastanza larghe” per superare “il momento di difficoltà che vive un alleato”, spiega ancora De Corato, ricordando che “anche noi lo abbiamo vissuto ed anche in condizioni peggiori”.

Ma se Salvini, questa mattina, ha detto di ‘augurarsi’ il sostegno degli alleati al governatore uscente Attilio Fontana, De Corato non si sbilancia. “Ne riparleremo tutti insieme”, ribadisce, senza escludere però la possibilità che Moratti possa essere chiamata per un ruolo di governo, lasciando la strada libera per il governatore leghista: “Su questo è ancora presto. Non lo so, vedremo nei prossimi giorni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Israele, c’è l’accordo sulla tregua? Gli Usa dicono di sì “ma ora aspettiamo Hamas”

(Adnkronos) - Israele ha "praticamente accettato" una proposta di tregua di sei settimane a Gaza, c'è "una cornice di accordo" che Israele ha "più o meno accettato". Una seconda fase dell'intesa "per costruire qualcosa di più durevole" potrà essere concordata durante la tregua. Lo ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell'amministrazione Biden, secondo quanto

Gaza, caos aiuti umanitari. Cnn: “Beni respinti da Israele in maniera arbitraria”

(Adnkronos) - Le autorità israeliane ostacolano l'invio di aiuti umanitari a Gaza con criteri "arbitrari e contraddittori". Lo afferma la Cnn, dopo aver sentito oltre una ventina di operatori umanitari. Fra i beni respinti dal Cogat, l'ente israeliano di coordinamento per i territori palestinesi, responsabile per il passaggio degli aiuti, figurano anestetici e macchine per

Valencia-Real Madrid 2-2, gol fantasma allo scadere e polemiche

(Adnkronos) - Il Real Madrid pareggia 2-2 sul campo del Valencia nel match della 27esima giornata della Liga. I blancos vanno a segno con Vinicius (50’ e 76’) e rimontano dopo i gol di Hugo Duro (27’) e Yaremchuk (30’). La sfida si infiamma allo scadere. Il Real Madrid batte l’ultimo corner alla fine del