Tg Politico Parlamentare, edizione del 13 settembre 2022

SI SBLOCCA IL SUPERBONUS, C’È L’INTESA

Si sblocca al Senato la modifica del superbonus. L’intesa tra i partiti prevede che nella cessione dei crediti edilizi la responsabilità in solido scatti per le banche e per gli intermediari finanziari “in presenza di concorso nella violazione” con “dolo e colpa grave”. E’ quanto prevede l’emendamento introdotto dal Governo al decreto aiuti bis. “Le nuove disposizioni- si legge- si applicano ai crediti per i quali sono stati acquisiti, nel rispetto delle previsioni di legge, i visti di conformità, le asseverazioni e le attestazioni”.

ELEZIONI, COALIZIONI DIVISE

Giorgia Meloni e Matteo Salvini tornano a incrociare il fioretto, in vista del voto del 25 settembre. I due alleati di centrodestra si dividono sullo scostamento di bilancio. In vista del decreto che venerdi’ il consiglio dei ministri approvera’ per aiutare le famiglie ad affrontare la crisi energetica, Salvini chiede uno stanziamento ingente. Si devono mettere sul tavolo 30 miliardi a debito adesso”, dice il leghista che si chiede perche’ Meloni tentenni. La leader di Fratelli d’Italia è contraria allo scostamento di bilancio e ritiene che si possano sgravare le bollette senza incrinare l’equilibrio dei conti pubblici. Ma anche il centrosinistra si divide. Il segretario del Pd Enrico Letta mette in chiaro che l’alleanza con sinistra Italiana e Verdi e’ solo di natura elettorale. “Non governeremo insieme”, dice Letta. Pronta la replica degli interessati. “Cosi’ il segretario del Pd ci fa dispiacere”, dice Angelo Bonelli dei Verdi.

CARO ENERGIA, A RISCHIO 1 MILIONE DI POSTI

L’escalation dei prezzi energetici mette a rischio un milione di posti di lavoro da qui alla fine dell’anno. A lanciare l’allarme è il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra presentando in conferenza stampa l’agenda del sindacato ai partiti e al prossimo Governo. La Cisl chiede “di adottare un provvedimento urgente per liberare risorse a favore di imprese, famiglie, lavoratori dipendenti e pensionati”. Il Governo deve valutare questa fase “come straordinaria”, aggiunge Sbarra, mettendo quindi in campo risorse derivanti dagli extra profitti delle imprese energetiche, dalla logistica e dal digitale. Per il sindacato di via Po, “occorre prendere in considerazione anche lo scostamento di bilancio” se fosse richiesto dalla situazione.

IL PAPA IN VIAGGIO PER LA PACE

Papa Francesco è partito alla volta del Kazakhstan dove si tratterrà fino al 15 settembre per il Congresso dei leader delle religioni mondiali e tradizionali. Si tratta di un appuntamento centrale per favorire il processo di pace in Ucraina, anche se non ci sarà l’atteso incontro con il patriarca russo Kirill. Il religioso ortodosso ha dato forfait dopo che il Pontefice lo aveva definito un ‘chierichetto di stato’, per le posizioni ultra nazionaliste espresse sulla guerra in Ucraina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Israele, c’è l’accordo sulla tregua? Gli Usa dicono di sì “ma ora aspettiamo Hamas”

(Adnkronos) - Israele ha "praticamente accettato" una proposta di tregua di sei settimane a Gaza, c'è "una cornice di accordo" che Israele ha "più o meno accettato". Una seconda fase dell'intesa "per costruire qualcosa di più durevole" potrà essere concordata durante la tregua. Lo ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell'amministrazione Biden, secondo quanto

Gaza, caos aiuti umanitari. Cnn: “Beni respinti da Israele in maniera arbitraria”

(Adnkronos) - Le autorità israeliane ostacolano l'invio di aiuti umanitari a Gaza con criteri "arbitrari e contraddittori". Lo afferma la Cnn, dopo aver sentito oltre una ventina di operatori umanitari. Fra i beni respinti dal Cogat, l'ente israeliano di coordinamento per i territori palestinesi, responsabile per il passaggio degli aiuti, figurano anestetici e macchine per

Valencia-Real Madrid 2-2, gol fantasma allo scadere e polemiche

(Adnkronos) - Il Real Madrid pareggia 2-2 sul campo del Valencia nel match della 27esima giornata della Liga. I blancos vanno a segno con Vinicius (50’ e 76’) e rimontano dopo i gol di Hugo Duro (27’) e Yaremchuk (30’). La sfida si infiamma allo scadere. Il Real Madrid batte l’ultimo corner alla fine del