bielorussia,-parlamento-ue:-“altre-sanzioni-sul-governo-e-via-dalle-olimpiadi”

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES –  “L’Unione europea sanzioni persone ed entità” coinvolte sia “nel dirottamento dell’aereo a Minsk il 23 maggio”, che nella “detenzione del giornalista Roman Protasevich”. È quanto richiesto dal Parlamento europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo, dove è stata approvata una specifica risoluzione con 626 voti favorevoli, 16 contrari e 36 astenuti. In tale documento gli eurodeputati condannano fermalmente il “dirottamento e l’atterraggio forzato del volo Ryanair”, ritenuto un atto di “terrorismo di Stato” e richiedono l’immediato e incondizionato rilascio di Raman Pratasevich”, della fidanzata “Sofia Sapega e di tutti i prigionieri politici in Bielorussia”.

I deputati europei esortano il Consiglio a “sanzionare al più presto” individui ed entità bielorusse “coinvolte nell’atterraggio forzato e nei rapimenti” e gli Stati membri di procedere urgentemente con il quarto pacchetto di sanzioni per i responsabili o i complici delle “frodi elettorali o delle successive violazioni dei diritti umani in Bielorussia”. Nel testo si richiedono ulteriori sanzioni anche per “procuratori, giudici e dipendenti delle autorità di contrasto” che abbiano un ruolo nella “repressione e nella condanna ingiusta dei critici del regime” o di coloro che agiscono “nei settori della propaganda”, producendo “disinformazione e incitamento all’odio” o semplicemente “sostengono Lukaschenko e il suo regime”.

La risoluzione prevede poi una serie di “sanzioni” per i settori industriali del greggio e dei prodotti petroliferi, oltre a quelli che lavorano “potassa, acciaio e legno”. In ultimo, si richiede la sospensione della Bielorussia da organismi sportivi ed eventi sportivi internazionali, come campionati europei e mondiali e i giochi olimpici di Tokyo. Si fa appello anche alla Uefa per la revoca dei diritti di trasmissione del campionato di calcio Euro 2020 alla tv statale bielorussa TVR, per passarli gratuitamente all’emittente indipendente Belsat TV.

]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it>