L’intervento di Giulio Centemero: «La creazione della sandbox per Ie start up Fintech, consentono a tante nuove imprese del settore di muoversi in un ambiente sperimentale senza dover subire gli effetti negativi di una incertezza giuridica e di una burocrazia esasperata che ne ridurrebbero inevitabilmente la portata dell’attività. Abbiamo cercato di offrire interlocutori certi e autorevoli attraverso il Decreto Crescita, coinvolgendo, con l’istituzione del Comitato interministeriale che vede la pre senza del Mef e del Mise, anche istituzioni come Bankitalia, Consob, Ivass, Agenzia delle Entrate con il preciso obiettivo di portare avanti nel migliore dei modi i 18 mesi di ‘incubazione’ delle start up, definendo norme sempre più precise e aggiornate per le società che operano attraverso nuovi strumenti finanziari. Una realtà dalla quale è possibile creare valore e nuovi posti di lavoro»