ALLARME M5S: “RISCHIO BROGLI ALL’ESTERO, SERVE VOTO VIA INTERNET”

ROMA – “Il rischio brogli nel voto degli italiani all’estero è purtroppo molto alto”. A lanciare l’allarme è l’europarlamentare e Coordinatore del Comitato per i Rapporti europei e internazionali del Movimento 5 Stelle, Fabio Massimo Castaldo.

“DATI ANOMALI SU ELETTORI NEL NORD AMERICA”

“Come rivelato da ‘Il Giornale’ – spiega l’esponente M5s – nella ripartizione Nord America su 437mila elettori il 28% è over 70 e, di questi, quasi 24mila sono ultranovantenni, dati anomali che vanno verificati e che potrebbero rappresentare anche una ipotesi di truffa ai danni dell’Inps”.

“I VANTAGGI DELL’ I-VOTE”

“Il voto per corrispondenza è uno strumento costoso – osserva Castaldo – inaffidabile e poco sicuro, le nuove tecnologie possono darci sicuramente una mano per contrastare questo fenomeno e vanno utilizzate. Nel nostro programma elettorale per gli italiani all’estero c’è una proposta anti-brogli, quella del voto via Internet, il cosiddetto i-vote, che il Movimento 5 Stelle utilizza da quando è nato, per esempio nella scelta dei propri candidati. L’i-vote è uno strumento consolidato in molti Paesi del mondo e, grazie anche a SPID, possiamo renderlo operativo facilmente in Italia così da far votare tutti gli italiani che vivono in Italia e quelli che vivono all’estero lo stesso giorno”.

I CONTROLLI DEI CONSOLATI

“I Consolati inoltre dovrebbero verificare meglio l’attendibilità delle liste elettorali degli italiani all’estero, così da ripulirle da persone decedute o da quelle che hanno cambiato residenza. Nel passato – conclude l’esponente M5s – si sono verificati troppi casi di brogli e alcune indagini hanno anche rivelato i tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata. Difendere la democrazia è un nostro dovere, una riforma del meccanismo di voto degli italiani all’estero non è più rinviabile”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Scala, Meyer a Sgarbi: non mi sono mai sentito straniero

Sovrintendente: "Parole sottosegretario mi fanno pena" Milano, 7 dic. (askanews) - "Sono in Italia da trent'anni e la prima volta che sono venuto...

Volodymyr Zelensky eletto persona dell’anno dal Time 2022

Foto Twitter ROMA - Dopo il Financial Times, oggi anche il Time ha insignito Volodymyr Zelensky del titolo di 'Persona dell'anno', la scelta, fatta dai...

La linea D di Roma risorge: nel 2023 project review e cantieri per Tva e tram

La linea D di Roma è pronta a risorgere. La quarta metropolitana della Capitale nel 2023 sarà riprogettata in vista di una richiesta di...