Roma, 24 giu. (LaPresse) – “Il consiglio di gestione dello Schema Volontario, riunitosi oggi, dopo un attento esame della situazione e delle prospettive di Banca Carige, ha ritenuto di non poter accogliere l’ipotesi di intervento prospettata da un Fondo di Private Equity”. E’ quanto si legge in una nota del Fondo interbancario di tutela dei depositi. “Ha manifestato al tempo tesso il fermo intendimento di intervenire, anche in tempi ristretti, nella soluzione della crisi della banca, con la disponibilità a valutare, nell’ambito dei propri Organi e in coerenza con le disposizioni statutarie – proposte di intervento che prevedano la partecipazione degli attuali azionisti e di partners pubblici o privati”, si aggiunge.

CONDIVIDI